Social Media Marketing

Come costruire una strategia vincente di marketing su Facebook!

Quali sono i principali step da seguire per sentirsi soddisfatti della strategia di marketing su facebook attuata? Ci sono alcune cose da curare e che se trascurate possono non produrre i risultati sperati. Ricordiamo che il primo passo è quello di esserci su Facebook, se dall’analisi effettuata stilando un piano di social media marketing, emerge che uno dei canali da presidiare deve essere Facebook. Spesso però esserci non è sufficiente perché ogni social media ha le proprie dinamiche di interazione, di condivisione dei contenuti e di raggiungimento di obiettivi aziendali, quindi comprendere ogni aspetto del social media per poi prendere le decisioni di marketing più adeguate diventa molto importante.

Ecco quali sono, a mio modo di vedere, gli step principali per ideare una strategia di marketing su Facebook.

Definire gli obiettivi raggiungibili con la strategia Facebook.

Tutto quello che verrà fatto su Facebook sarà continuativo (si spera) e a seconda delle decisioni aziendali potremmo voler:

  • SVILUPPARE ENGAGEMENT E CONVERSAZIONI: ciò sarà utile innanzitutto perché avviamo il dialogo con i nostri fan/utenti/potenziali clienti nel canale Facebook, quindi iniziamo a tutti gli effetti a fare del marketing conversazionale su Facebook;
    Raggiungibilità Obiettivo: 8/10
  • AUMENTARE LA PERCEZIONE DEL BRAND (brand awareness): attraverso Facebook possiamo raggiungere una massa di utenti che difficilmente ritroveremo su altri social media, ma che tuttavia andrà profilata in base agli specifici interessi. Potremo anche avere migliaia di fan ma non interessati e ce ne accorgeremo dal tasso di engagement sulla nostra pagina. Resta il fatto comunque che in fase di posizionamento di un brand, o di un nuovo prodotto (pensiamo alle startup) Facebook si rivela essere un canale che non si può escludere dalle proprie strategie.
    Raggiungibilità Obiettivo: 9/10
  • COSTRUIRE UNA BASE DI UTENTI COL FINE DI VENDERE: benché lo scopo primario di fare marketing su facebook non debba essere quello di vendere direttamente (e nel breve periodo), in quanto ci sono canali più adatti alla vendita diretta (motori di ricerca), in alcuni casi e per brand più o meno noti al pubblico, è possibile sfruttare Facebook anche per la vendita più immediata. Come? Riservando promozioni per prodotti acquistati a partire dalla pagina, costruendo un f-commerce (l’e-commerce su Facebook) o ancora utilizzando gli advertising di Facebook.
    Raggiungibilità Obiettivo: 6/10
  • PORTARE TRAFFICO AL SITO WEB/BLOG: se avete un blog aziendale con contenuti di qualità veicolati nel web, Facebook può rivelarsi un’ottima fonte di traffico profilata, anche per il meccanismo di sharing che viene generato.
    Raggiungibilità Obiettivo: 7/10

Costruire un piano di Content Marketing.

Content marketing e content curation sono due delle parole che più interesseranno i marketers quest’anno. Il content marketing è un approccio molto più esteso che non si limita al solo canale Facebook ma che sulla stessa piattaforma può avere un ruolo determinante. Parlo della scelta e creazione dei contenuti da veicolare nella propria fanpage che, se scelti con accuratezza, dotati di una grafica accattivante e comunicati nel modo più giusto (a volte anche nel giusto orario) possono diventare “virali” andando a finire anche al di fuori del nostro target primario di utenti. Però così facendo, potrebbe darci il vantaggio di espandere il nostro posizionamento di marchio anche su altri target di utenti che fino ad allora pensavamo non essere interessati a noi. Tradotto in parole povere: il contenuto veicolato sulla pagina, per mezzo delle condivisioni e dei “like”, può attrarre nuovi utenti a conoscere il nostro brand e iniziare a seguirlo dalla pagina stessa.

marketing_su_facebook

Cross-platform, open graph e cross promotion di Facebook

L’open graph porta letteralmente fuori da facebook elementi di facebook, come la possibilità di installare i pulsanti nel proprio sito web e blog, per aumentare la diffusione degli stessi contenuti. Facendo invece cross-promotion della propria pagina Facebook, anche sugli altri social (nei link che permettono di inserire), nell’offline (biglietti da visita, locandine, manifesti, menu dei ristoranti, schede hotel in camera, packaging dei prodotti, ecc. – ogni azienda di b2c dovrebbe), nelle mail e newsletter può dare sicuramente più possibilità di raggiungere utenti interessati.

Ideare contest creativi periodici.

I contest su facebook sono quello strumento dell’intera strategia che possono (se ben fatto) permettere di rendere il brand (se startup) o prodotto “notiziabile” in poco tempo. Potete costruire un contest multi-piattaforma social che preveda l’iscrizione utenti alla fanpage per partecipare, pensare allo sviluppo di un’applicazione facebook che possa essere anche un mini-game per la raccolta di punti per accedere a benefici esclusivi, o ideare un contest che preveda la partecipazione degli “amici” che saranno invitati dagli utenti stessi. I contest possono rivelarsi molto utili per aumentare il posizionamento nel breve periodo, ma è comunque bene prestare sempre molta attenzione a tre cose:

  • linee guida stabilite da Facebook circa al funzionamento dei contest;
  • pubblicità dei contest stessi;
  • pertinenza degli obiettivi raggiungibili col contest: nel senso che l’utente non deve partecipare al contest soltanto perché attratto dal premio in palio ma le piattaforme (blog, pagine fb o altro) che collegheremo per la creazione del contest dovranno avere quantomeno un minimo di interesse per gli utenti.



Immagine tratta da Dreamgrow

Misurare e “aggiustare il tiro” della strategia di marketing su facebook

Gli “insights” di Facebook, forniscono molti più dati che in precedenza e il servizio è quasi simile a Google Analytics. Periodicamente andare a “spulciarsi” i dati aiuta a far capire meglio quali siano i contenuti più apprezzati dagli utenti e quelli che generano maggiori condivisioni (ora possiamo anche sapere quali sono i commenti con “sentiment” negativo, anche se il servizio è poco attendibile). Dall’analisi delle nostre pagine e da quelle dei nostri clienti, risulta infatti che immagini di qualità (soprattutto quelle diffuse per la prima volta e quindi create in house) e video (al secondo posto) sono quelle che raggiungono il miglior livello di engagement (likes, condivisioni, commenti) e di conseguenza hanno più probabilità di diffondere il nostro brand/prodotto rendendolo noto ad nuovi utenti.

Che dire? Avete altri suggerimenti? Segnalateci le vostre esperienze in merito! 😉

Vuoi scoprire il Facebook Marketing, essere guidato nella pianificazione di campagne di advertising o ricevere formazione su come gestire la tua pagina Facebook? Siamo a disposizione per realizzare il tuo progetto!

CONTATTACI!

Co-founder dell'agenzia, laureato in Marketing e Comunicazione d'azienda, ha fatto dei Motori di Ricerca e dei Social Media la sua passione. Esperto di Content Marketing e autore del libro "Gestisci Blog, Social e SEO con il Content Marketing" si occupa di sviluppare strategie digitali finalizzate alla crescita di visibilità e fatturati di grandi aziende e Pmi.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

  • Davide Carlo

    Avete provato venditafan .it? Mi sembra ottimo! Ho.letto tante recensioni positive.

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail