Social Media Marketing

Come usare WhatsApp nelle inserzioni Facebook (e perché stare attenti)

Se consideriamo la larga diffusione dell’uso di WhatsApp, come chat per comunicare in modo facile e veloce con tutti, utilizzata dall’84% degli italiani, possiamo ipotizzare quali potenzialità può avere il collegamento di questa piattaforma a Facebook e poterla utilizzare per veicolare il traffico delle inserzioni mettendo l’utente immediatamente in contatto con l’azienda.

In fondo Facebook ha già intrapreso questa direzione creando l’obiettivo di campagne con obiettivo “Messaggi”, dove il traffico degli utenti viene veicolato su Messenger.

Come collegare WhatsApp a Facebook

  1. Accedi alle impostazioni della pagina Facebook
  2. Clicca sulla voce Whats App
  3. Inserisci il numero di telefono a cui è collegato Whats App
  4. Inserisci il codice di verifica che ti verrà inviato via chat da Facebook

Adesso il collegamento sarà attivo!

Ricorda che non è necessario usare un account Whats App Business, ma va bene anche uno privato.

Non a tutti questo collegamento è ancora disponibile. Potresti ancora non trovare questa voce nelle impostazioni della tua pagina, perché Facebook la sta rilasciando gradualmente, ma se sei fortunato, una volta completata l’operazione di collegamento, puoi impostare Whats App come tasto principale della pagina e mostrare il numero nelle informazioni della pagina.
Gli utenti potranno così entrare in collegamento chat con la tua azienda attraverso un solo semplice clic.

Come creare inserzioni per Whats App

Adesso puoi selezionare WhatsApp per veicolare il traffico generato dalle inserzioni. Gli utenti, cliccando sull’annuncio, entreranno direttamente in contatto con l’azienda inserzionista.

Per farlo, occorre selezionare uno dei seguenti obiettivi di campagna:

  • Copertura
  • Notorietà del Brand
  • Traffico
  • Interazione
  • Visualizzazioni del video
  • Conversioni

Con l’obiettivo traffico, il collegamento viene impostato a livello di gruppo di inserzioni e poi anche a livello di annuncio.

Con gli altri obiettivi di campagna, invece, va impostato direttamente come pulsante a livello di annuncio.

Anche per quanto riguarda i Posizionamenti, non è disponibile per tutti, ma solo per:

  • Feed di Facebook
  • Feed di Instagram
  • Marketplace

Whats nelle inserzioni conviene?

Anzitutto occorre una valutazione strategica sull’uso dello strumento. In quali casi è utile che l’utente parli direttamente con l’azienda, impegnando una persona a parlare con lui?

Quando l’utente è ad un basso livello di consapevolezza e ha bisogno di approfondire meglio quale problema il nostro prodotto/servizio risolve e come lo fa, e quanto ci si può fidare e perché è il migliore sul mercato e così via, allora è meglio continuare ad utilizzare Landing Page, Video, Canvas, Lead ads e altri strumenti come questi.

Questo perché l’effetto che ha Whats App nelle inserzioni potrebbe risultare invasivo per l’utente che è ancora ben lontano dall’acquisto, oppure potrebbe tradursi in una perdita di tempo per l’azienda con cui avvia la conversazione, che avrà bisogno di dedicare una o più persone alla gestione delle conversazioni in chat, dato che non è possibile collegare dei chatbot allo strumento.

È quindi molto importante stare attenti e ponderare bene il suo utilizzo.

Diversamente WhatsApp nelle campagne Facebook può essere utile per:

  • fornire le ultime informazioni o chiarimenti da poter dare ad un utente molto vicino all’acquisto
  • spingere a quegli acquisti che avvengono d’impulso
  • fare lead generation quando si vuole testare velocemente la risposta del mercato ad un nuovo prodotto/servizio

Probabilmente è ancora presto per trarre delle conclusioni definitive. Questi concetti appena descritti si basano sull’esperienza pregressa maturata con altri strumenti, ma Whats App merita sicuramente di essere testato ed è ciò che in questo periodo stanno già facendo molti inserzionisti.

Lo stai facendo anche tu?

Facebook advertiser focalizzato sulla Lead Generation dal 2014. In forza presso Web in Fermento dal 2017. È relatore per importanti eventi di web marketing nazionali oltre che formatore. Non smette mai di formarsi e di sperimentare nuove strategie per migliorare sempre di più i risultati dei suoi progetti.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

2 risposte a “Come usare WhatsApp nelle inserzioni Facebook (e perché stare attenti)”

  1. Marco Panichi ha detto:

    Ciao Salvatore, grazie dell’articolo chiaro e utile (provvederò a diffonderlo!).

    Riguardo i rischi, avrei detto invece che WhatsApp può costituire una facile via di fuga (*) per l’utente meno consapevole.

    Mi viene pensato: meno consapevolezza = più domande da fare. E toh! Posso scrivere (o mandare un vocale) all’azienda. Facile!

    Cosa ne pensi?

    (*) anche troppo facile e qui ti do ragione riguardo il rischio perdita di tempo per le aziende

    • Salvatore Antonio Sagliano ha detto:

      Ciao Marco,
      grazie per il tuo commento.
      Penso che nella fase alta del funnel continuerò ad usare landing page, video, lead ads e strumenti diversi da Whats App, almeno per ora, perché aumentano la consapevolezza dell’utente in modo più efficiente, se non anche più efficace.
      Poi penso vedremo solo con il tempo la reale utilità che può avere questo nuovo collegamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail