Social Media Marketing

A cosa serve la spunta blu di Instagram (se serve)

In principio, la spunta blu di Instagram era un riconoscimento riservato a pochi eletti. Solo gli account verificati, con un certo numero di follower e “di valore” potevano ambire alla spunta. Oggi le cose sono cambiate: Meta ha introdotto gli account a pagamento e anche la spunta blu di Instagram si può comprare.

Il primo a mettere in vendita la famosa spunta fu Elon Musk su Twitter (ops, “X”), decisione accolta tra gli scherni del web. Nonostante lo scetticismo di molti, però, l’idea dev’essere sembrata interessante a Mark Zuckerberg, tanto da riproporla sulle piattaforme di Meta.

Vediamo nel dettaglio cos’è questa Meta Verified, comunemente detto “la spunta blu di Instagram”, a cosa serve e come ottenerla. Sempre che ne valga la pena.

Cos’è la spunta blu di Instagram

La spunta blu è un piccolo badge che compare sulla foto del profilo di Instagram, visibile sia accanto ai post sia entrando nel profilo. Il badge indica che l’account è verificato, ovvero che corrisponde a una persona o a un brand realmente esistente.

Essendo qualcosa di così piccolo e semplice, alcuni account cercando di falsificarla incollandone l’immagine sulla foto profilo. Questa piccola “furbizia” può costarti credibilità e anche il tuo account, se viene scoperta da Meta. Non conviene rischiare.

A cosa serve

La funzione principale della spunta blu di Instagram è indicare l’affidabilità dell’account. Per avere una spunta blu (reale), lo staff di Instagram deve aver verificato la tua identità: devi essere per forza chi dici di essere.

La verifica è utile soprattutto per i professionisti che lavorano in settori delicati, come quello della salute fisica o mentale. Quando vedono la spunta blu, i tuoi follower sanno di star parlando con una persona reale, di cui possono eventualmente verificare le qualifiche. Inoltre, la spunta blu riduce il rischio di account fake o clonati, dato che basta un’occhiata per riconoscere l’account reale.

In aggiunta a questo, la spunta blu dà diritto a un’assistenza più rapida e capillare, dato gli account Instagram con la spunta blu vengono monitorati in modo attivo contro i furti d’identità. Se sei un’azienda o un professionista che lavora molto grazie ai social, questo può fare la differenza.

Come avere la spunta blu

Fino a nemmeno troppo tempo fa, la spunta blu veniva data solo ad account:

  • verificati, appartenenti a persone reali e che fossero chi dicevano di essere;
  • famosi, quanto meno nel mondo dell’intrattenimento web;
  • grandi, con migliaia di follower in tutto il mondo.

Chi voleva ottenere la spunta blu doveva inviare un proprio documento allo staff di Instagram e aspettare il responso. La piattaforma era libera di accettare o rifiutare la richiesta. Oggi le cose sono leggermente cambiate.

Requisiti per la spunta blu

Meta si riserva il diritto di conferire la spunta blu agli account di rilievo ma, in generale, il badge di verifica è diventato accessibile a quasi tutti. I requisiti per ottenerlo sono:

  1. avere almeno 18 anni compiuti;
  2. avere un profilo pubblico;
  3. avere un profilo associato al tuo nome e nel quale ti si veda in viso, se sei un creator o un professionista;
  4. avere un profilo business sul quale hai il controllo completo, se rappresenti un’azienda;
  5. non concedere l’accesso ad account partner, se rappresenti un’azienda;
  6. essere attivo su Instagram;
  7. aver abilitato l’autenticazione a due fattori.

Se rispetti tutti questi requisiti, puoi procedere con la richiesta. Nota bene: per le aziende, Meta Verified non è ancora disponibile per tutti; è probabile che le cose cambieranno a breve.

instagram spunta blu come

Come richiedere Meta Verified per Instagram

Se rispetti tutti i requisiti, richiedere il badge di Meta Verified è semplicissimo.

  1. Clicca sul menù in alto a destra e cerca l’opzione “Meta Verified”.
  2. Accetta le condizioni.
  3. Effettua il pagamento.
  4. Entro 48 ore, verrai contattato per la verifica.

Se sei un creator o un professionista, la verifica consiste in:

  • foto fronte-retro di un documento d’identità valido;
  • un video nel quale esegui determinate azioni, che sarà verificato dallo staff di Meta.

Se rappresenti un’azienda, devi inserire i seguenti dati dell’attività:

  • ragione sociale;
  • indirizzo;
  • numero di telefono;
  • sito web.

Al momento, l’abbonamento a Meta Verified costa € 16,99 al mese per ciascun account; se sottoscrivi l’abbonamento anche per un account Facebook collegato, costa € 28,99 al mese.

Ne vale la pena?

Se lavori con Instagram, l’abbonamento a Meta Verified è imprescindibile. Non solo e non tanto per la famosa spunta blu, quanto per l’assistenza più rapida e per la protezione contro i furti d’identità.

Non hai sottoscritto l’abbonamento e ti hanno hackerato l’account Instagram? Segui i consigli spiegati nell’articolo dedicato.

Maria Pia De Marzo

Co-founder dell'agenzia, si occupa di sviluppare strategie Social e di Link Building intervenendo nell'ideazione, scelta e creazione dei contenuti nonché sviluppo dell'interfaccia comunicativa dei contenuti. In ambito design è occupata nello sviluppo di siti web, dalla radice all'interfaccia, e nella realizzazione di contenuti che siano più efficaci per comunicare in rete: infografiche, grafiche specifiche per i Social, User Interface per siti e landing page.

Co-founder dell'agenzia, si occupa di sviluppare strategie Social e di Link Building intervenendo nell'ideazione, scelta e creazione dei contenuti nonché sviluppo dell'interfaccia comunicativa dei contenuti. In ambito design è occupata nello sviluppo di siti web, dalla radice all'interfaccia, e nella realizzazione di contenuti che siano più efficaci per comunicare in rete: infografiche, grafiche specifiche per i Social, User Interface per siti e landing page.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.