Social Media Marketing

Facebook Raccolte: un nuovo utile modo per sfruttare il social

I social hanno tante potenzialità. Anche se spesso ci si sofferma sul loro semplice uso, ossia condividere post o mantenersi informati, esistono altri modi con cui possono essere usati. Se ci riflettere, molti canali offrono feature nascoste, che alle volte non usiamo o non conosciamo, come ad esempio la possibilità di creare delle raccolte di contenuti che abbiamo visualizzato e che non vogliamo perdere nel tempo.

Quest’ultimo è un modo profittevole per usare i nostri amati canali, possiamo costruire degli archivi di catalogazione delle cose che ci piacciono, e recuperarli all’occorrenza in un unico ambiente.

Il concetto di effimero e volatile, sui social, è più che presente, per cui avere a disposizione degli strumenti che consentano di salvare una propria lista di preferiti o una di quelle liste con contenuto “da leggere prima o poi”, può aggiungere un tassello di utilità in più ai canali.

Un tempo c’erano le raccolte Google+, o meglio ci sono ancora, non sappiamo fino a quando, anche i preferiti di Twitter (stellina), oggi ormai convertite in “mi piace”, hanno segnato la storia dei Social e devo dire che le ho usate con profitto.

Facebook ha anche un sistema di questo tipo, un tempo conosciuto come “contenuti salvati”, dove essenzialmente ci finiva dentro un po’ di tutto, ma che oggi viene rivisitato sotto un’ottica più utile ed organizzata. Nascono così le raccolte di Facebook.

L’idea di base, scelta per il lancio della nuova feature è semplice. In prossimità delle festività o delle grandi ondate commerciali, come black friday o cyber monday, per l’utente è quasi essenziale poter tener sotto controllo tutti i suggerimenti che arrivando dalla rete, poterli recuperare a distanza di giorni. Come fare? Creando delle raccolte!

Facebook Raccolte: esempi d’uso e come funziona

L’idea non è originalissima, sia chiaro, ma è funzionale. Quante volte ci è capitato di vedere un video sul canale e volerlo salvare per usalo in futuro? Io, per esempio, ho necessità di avere un bel po’ di esempi a portata di mano quando devo mostrare casi di studio durante i corsi. Ecco che ci ho visto in queste raccolte uno strumento molto utile per accorpare questi esempi in modo da tenerli sotto mano e recuperarli nel momento opportuno. Perché non pensare ad una lista di post da leggere nel fine settimana quando si ha più tempo? Utile anche per questo.

Badate, ci sono anche esempi d’uso molto più semplici. Dato il periodo prefestivo è carino creare una raccolta con la lista dei dolci natalizi di cui si vuol conservare ricetta o procedimento di realizzazione, o ancora i tutorial, ce ne sono di utili su Facebook. Ancora, si può creare una lista di desideri da condividere con i familiari, pregando che magari possano acquistarne uno.

Insomma, la feature, con questo aggiornamento di dicembre, assume una nuova destinazione d’uso e, presentata sotto la nuova veste, la vedo interessante da adottare.

L’uso è abbastanza immediato e non richiede particolari passaggi, se non quello di riorganizzazione delle raccolte. Una volta individuato il post da salvare, si clicca sul menu di opzione del post . Lì troveremo la voce “Salva il link” o eventualmente “Salva il video”, l’azione di click (solo per i link) ci permette direttamente di spostare il contenuto nella cartella specifica.

Accedendo, poi, all’area “Elementi Salvati” ritroveremo la lista delle raccolte che abbiamo creato, con un dettaglio degli elementi salvati, oltre che una cronologia degli ultimi post salvati, qui possiamo anche riorganizzare i contenuti, o riprendere vecchi salvataggi e catalogarli al meglio.

Infine possiamo anche invitare i nostri amici, per creare una lista collaborativa, ognuno può inserire i proprio contenuti alimentando la lista. L’azione di invito tuttavia è possibile farla solo dall’App mobile, previo aggiornamento all’ultima release.

Semplice da utilizzate e potenzialmente utile. L’unico dubbio è capire quanto si riuscirà a penetrare il pubblico in modo che lo usi assiduamente. Personalmente lo comincerò ad utilizzare.
Tu usi salvare i contenuti di Facebook nelle raccolte?

Co-founder dell'agenzia, si occupa di sviluppare strategie Social e di Link Building intervenendo nell'ideazione, scelta e creazione dei contenuti nonché sviluppo dell'interfaccia comunicativa dei contenuti. In ambito design è occupata nello sviluppo di siti web, dalla radice all'interfaccia, e nella realizzazione di contenuti che siano più efficaci per comunicare in rete: infografiche, grafiche specifiche per i Social, User Interface per siti e landing page.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail