Social Media Marketing

Facebook non va in vacanza: tutte le news che ci attendono

Durante le vacanze, l’azienda più social di Menlo Park, non si è fermata un attimo: varie sono state le novità introdotte questa estate, già preannunciate durante il F8, la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori ed imprenditori.

1. La “ricerca Facebook” tra i posizionamenti delle Ads

Partiamo dalla prima novità. Da un po’ di tempo, disponibile solo da mobile, alcuni inserzionisti, si sono ritrovati tra i posizionamenti, la ricerca di Facebook. Al momento è solo un test, sperimentato già sette anni fa, ma mai decollato, ed ora Facebook ci riprova.

Attualmente sembrerebbe essere disponibile solo per Android, per gli annunci scritti in lingua inglese e spagnola e composta da immagine singola e carosello.

2. Semplificazione nella privacy dei Gruppi

Durante il F8, Zuckerberg aveva preannunciato che i gruppi, si sarebbero rivelati utili ed efficaci come strumento di business e dopo lo scandalo di Cambridge Analitica, è costante e scottante l’attenzione in fatto di privacy, perciò ci si è concentrati verso due tipologie di Gruppo: pubblico (visibile a tutti) e privato (che potrà essere visibile e ricercabile da tutti, o “nascosto” e ricercabile solo dai membri del gruppo stesso). Queste nuove impostazioni di privacy, andranno a sostituire le precedenti possibilità che avevano i gruppi, ovvero di essere “chiusi” e “segreti”.

3. Creazione di un Bot proprietario per le inserzioni Messenger

Facebook sembrerebbe dare sempre più spazio alle conversazioni private, intime, investendo molto in gruppi, come già detto, ma anche in messaggistica, ed è proprio legata a quest’ultima un’altra news. Sappiamo bene che l’obiettivo della piattaforma è offrire agli utenti tutti gli strumenti utili per trascorrere sempre più tempo all’interno di essa, così Facebook prova ad allinearsi a tool esterni come ad es Chatfuel ecc, invogliando quindi l’utente ad iniziare una conversazione con il brand, con domande sempre più in linea e pertinenti, spingendo l’interessato a proseguire la conversazione.

Attivarlo è semplicissimo: dopo aver scelto l’obiettivo “Messaggi“dal pannello inserzioni, scendendo a livello di “Inserzione”, troverai “Configurazione di Messenger“. Cliccando su “Personalizza“, troverai “Generazione Contatti“. Clicca su “Crea chat“, per poi procedere al setup delle informazioni e dei messaggi che si desidera inserire. Messenger si sta dimostrando sempre di più una importante ed interessante risorsa di business, da testare il prima possibile per chi non l’avesse ancora provato. La funzione è in rollout sugli account pubblicitari, quindi potrebbe non essere ancora visibile su tutti.

4. Cancellare tutte le azioni svolte fuori Facebook passate e future

Come ribadito prima, Facebook è ancora scosso dal caso Cambridge Analitica, e mette sul banco una nuova funzionalità nonché figlia della già conosciuta “clear history“, l’Off Facebook Activity.

L’utente ha la possibilità di cancellare le sue attività e ricerche svolte al di fuori di Facebook, tracciate da siti o app, attraverso il pixel o l’SDK (app), ma questo c’era già. Ora, l’utente ha la possibilità di cancellare tutte le azioni svolte sia passate che future.

La domanda sorge spontanea: diremo quindi addio allo strumento di business più utilizzato? Niente più retargeting? La risposta è abbastanza ovvia e cioè Facebook non potrebbe fare a meno della sua risorsa più ampia, ma ciò che cambierà sarà la qualità dell’annuncio stesso e la sua destinazione.

In quanti utilizzeranno questa funzione? Quanta risonanza ne darà la piattaforma stessa?

Sono domande per cui non c’è ancora una risposta certa e definitiva. Ricordiamo che l’attività che l’utente svolge al di fuori di Facebook, verrà comunque conteggiata su Facebook Analytics , anche se in forma anonima. Conseguenze per noi inserzionisti? Messaggi meno pertinenti e più generici verso utenti probabilmente poco inclini a convertire con un interesse alquanto labile. L’obiettivo di ogni inserzionista, quindi, non sarà solo quello di raggiungere l’utente giusto al momento giusto con una inserzione, mirata e coinvolgente basata su una profilazione specifica, ma anche quello di saper “pescare“ i potenziali clienti in un mare di dati anonimie generici.

L’Off Facebook Activity, al momento è attiva solo in tre paesi: Spagna, Irlanda e Corea del Sud, vedremo cosa succederà quando sarà esteso anche in Italia.

5. Facebook Dating per la ricerca dell’anima gemelle

Un’ultima e dolce novità è l’introduzione di “Facebook Dating“ che arriverà in Italia all’inizio del 2020. Un modo semplice di trovare l’amore in base ai propri interessi e a ciò che ci piace.  Un profilo separato da quello di Facebook con informazioni non condivise con il resto del mondo social. Intimità e privacy faranno da padrona a questa nuova funzionalità che non vediamo l’ora di provare!

avatar

Social Media Specialist e Facebook Advertiser per strutture ricettive. In continuo studio e aggiornamento, con un occhio verso altri mezzi di advertising: dal'influencer marketing a progetti collaterali di sviluppo del territorio. Co- founder di #MyPugliastory, blog interamente dedicato alla Puglia; Speaker di alcuni eventi di marketing.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail