Social Media Marketing

Facebook Dynamic Ads per il Turismo: Guida

Quanti di voi si lasciano ispirare da una foto sui social e successivamente cercano quella destinazione?

Secondo Facebook, il 95% delle persone ha dichiarato di utilizzare i social per informarsi prima di prenotare un viaggio ed il 42% dei contenuti condivisi sulla piattaforma riguardano esperienze travel.

La scelta di una destinazione, sia essa intesa come meta o nello specifico come un hotel, piuttosto che un viaggio aereo, è uno degli acquisti a maggiore dissonanza cognitiva in quanto può influenzare il successo o meno di una vacanza.

Basandoci sulle informazioni che gli utenti lasciano sui social è possibile mostrare contenuti sempre più pertinenti con una frequenza di visualizzazione maggiore, abbassando così la dissonanza cognitiva per facilitare l’azione di acquisto.

Molti sono i fattori che condizionano l’utente. Tra questi sicuramente c’è il prezzo, secondo elemento di scelta di un hotel solo dopo la location e prima della web reputation. Dunque, mostrare il messaggio giusto all’utente giusto non basta, infatti è essenziale visualizzare anche il prezzo in tempo reale per raggiungere alti livelli di conversione.

Le caratteristiche di frequenza, pertinenza e dinamicità appena descritta sono fornite da una tipologia specifica di Dynamic ads; le Dynamic ads for travel. (DAT)

Che cosa sono le Dynamic Ads per il Turismo e che tipi di DAT esistono

A differenza delle altre inserzioni su Instagram e Facebook, le DAT mostrano automaticamente ed in modo dinamico (sempre aggiornato) le inserzioni ad un target che ha già mostrato interesse verso l’hotel o la destinazione, con creatività sempre diverse. Esistono tre tipologie di DAT:

  • le inserzioni per gli hotel
  • le inserzioni per i voli,
  • le inserzioni per le destinazioni.

Come creare una DAT

Per implementare una DAT occorrono:

  • Un catalogo Facebook
  • Un pixel di Facebook installato sul tuo sito web o un SDK (app)

Le azioni da svolgere per creare una DAT sono le seguenti:

  • apri Gestione Inserzioni;
  • crea una nuova campagna selezionando “vendita dei prodotti del Catalogo”;
  • seleziona il Catalogo dei prodotti;
  • crea l’Ad (immagine singola, carousel, raccolta)

Come configurare al meglio una Dynamic Ads per il Turismo

Ecco alcuni consigli su come ottimizzare al meglio una DAT in base a target, creatività e budget, elementi essenziali sui quali porre maggiore attenzione.

  • Ricordati di mostrare le inserzioni in base alle date e destinazioni di viaggio fornite dall’utente. Es. “persone che cercano soluzioni di viaggio per i weekend” o un “volo per New York”;
  • prova a cercare altre caratteristiche utili a definire il target della tua campagna, es. persone che viaggiano da sole, in gruppo o con bambini;
  • prendi in considerazione anche l’idea di escludere le persone che non soddisfano qualche condizione. Es. Persone le cui date di viaggio sono già trascorse o che mostrano interesse verso hotel di un’altra categoria;
  • scegli la targetizzazione anche con “Pubblico Ampio”;
  • per quanto riguarda il budget, le opzioni sono diverse: prova ad eseguire l’ottimizzazione per costo per clic (CPC), oppure sfrutta l’offerta automatica, successivamente imposta l’offerta in base al valore che assegni a un “clic”. Una volta attivata la campagna, ottimizza per costo per impression e se ROI e CPA sono buoni, prova ad aumentare il budget.
  • Ricorda sempre di testare un elemento della campagna per volta.

TIP: lo sapevi che è preferibile apportare le modifiche all’inizio della giornata per evitare ulteriori problemi di frequenza? Attendi sempre un numero minimo di 15 conversioni prima di apportare ulteriori modifiche.

In conclusione, le Dynamic Ads for travel sono uno strumento più evoluto del semplice retargeting, in quanto non solo raggiungono gli utenti più interessati ad una determinata destinazione, ma permettono di mostrare la disponibilità di prodotti (camere, voli, etc) ed il loro prezzo in tempo reale. Tutti aspetti fondamentale al fine di ottenere alti livelli di conversione in settori fortemente condizionati dal revenue management.

Che ne pensi? Hai mai utilizzato le dynamic ads nel tuo settore?

avatar

Social Media Specialist e Facebook Advertiser per strutture ricettive. In continuo studio e aggiornamento, con un occhio verso altri mezzi di advertising: dal'influencer marketing a progetti collaterali di sviluppo del territorio. Co- founder di #MyPugliastory, blog interamente dedicato alla Puglia; Speaker di alcuni eventi di marketing.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail