Social Media Marketing

Come gestire e pubblicare i Dark Post su Facebook

Quando sponsorizziamo un post su Facebook, possiamo optare per un contenuto già pubblicato sulla pagina, oppure per la creazione di un Dark Post dal pannello Gestione Inserzioni. Quest’ultima è talvolta una scelta preferibile, talvolta necessaria (vedremo dopo perché). Anche se il cliente spesso chiede: “dove si trova la nuova sponsorizzazione? Io non la vedo”.

I Dark Post di Facebook sono infatti dei post non pubblicati sulla pagina, e in un certo senso “nascosti”, ma sono molto utilizzati dagli advertisers per le campagne pubblicitarie. Questi  post non sono visibili all’utente che visita la pagina, ma solo a coloro che durante una campagna attiva vengono raggiunti da quel determinato annuncio.

Per fortuna o per sfortuna, recentemente i Dark Post sono un po’ meno nascosti rispetto al passato, grazie alla nuova funzione “Informazioni e inserzioni” che troviamo nel menu a sinistra di ogni pagina Facebook.

Tramite questa voce è possibile per l’utente visualizzare tutti i Post che in quel preciso momento la pagina sta sponsorizzando, a prescindere che siano pubblicati o meno in bacheca.

Perché i Dark Post sono irrinunciabili?

Non si può fare a meno dei Dark Post. Basti pensare ad alcuni possibili scenari.

Varianti di annuncio. Se dobbiamo testare diverse varianti di un post, provando a cambiare il titolo o il copy o l’immagine per scoprire quale funziona meglio, senza i Dark Post saremmo costretti a pubblicare sulla pagina più post simili tra loro, e, per l’utente che la visita, ciò sarebbe stranamente ridondante.

Formati per specifici dispositivi. Il formato Canvas è usufruibile solo su dispositivi mobile. Facebook permette di creare questo tipo di post solo dal pannello di Gestione Inserzioni dato che, se venisse pubblicato direttamente sulla pagina, non sarebbe idoneo per l’esperienza dell’utente che visita la pagina da Desktop.

Impostazione predefinita. I post delle campagne di generazione contatti (Lead ads) possono essere creati esclusivamente tramite il pannello delle inserzioni. L’impostazione di questo tipo di campagna è molto più particolare e complessa, e per esigenze della piattaforma, con una questione privacy che scotta sempre molto, non è possibile creare questo tipo di post direttamente dalla pagina.

Perché pubblicare i Dark Post sulla pagina?

I Dark Post possono essere pubblicati sulla pagina in ogni caso, ma solo successivamente alla loro creazione dal pannello delle inserzioni. Vediamo quindi i motivi per cui farlo, anche se le persone che visitano la pagina in genere (e salvo eccezioni) sono una piccola percentuale rispetto al totale delle persone raggiunte.

Vincitore del test. Se abbiamo effettuato dei test per individuare la migliore variante del post, possiamo decidere di pubblicare quest’ultima sulla pagina per offrire, all’utente che la visita, la miglior esperienza di contenuto.

Particolare interesse. Talvolta può essere importante pubblicare sulla pagina determinati post per permettere agli utenti di trovarli facilmente, ad esempio quando è in atto un concorso a premi che potrebbe destare particolare interesse.

Il cliente lo desidera. Un altro non trascurabile motivo è che il cliente desidera guardare sulla pagina i post sponsorizzati per avere un maggiore controllo sulla loro evoluzione in termini di engagement. Il post potrebbe essere destinato ad uno specifico target non inerente al visitatore generico della pagina, tuttavia una pubblicazione in più per far felice il cliente non farà mai male.

Come pubblicare un Dark Post

Veniamo alla parte pratica. Come si fa a pubblicare sulla pagina un Dark Post? È un’operazione molto semplice.

Una volta entrati nel Business Manager o in Gestione Inserzioni, aprendo il Menu grande troviamo la voce Post della pagina.

Qui troveremo 3 tipologie di post:

  1. Post programmati
  2. Post pubblicati
  3. Post per le inserzioni

Dopo essersi assicurati di aver selezionato, in alto a sinistra, la pagina corretta, nei Post programmati troveremo tutti quei post per cui abbiamo impostato un giorno e un orario di pubblicazione successivo nel tempo, e che perciò non rientrano ancora nei post pubblicati.

Nei Post pubblicati troveremo tutti i post effettivamente comparsi sulla bacheca della pagina e visibili agli utenti che la visitano.

Sarà possibile visualizzare i Dark Post cliccando, appunto, sulla terza voce: Post per le inserzioni.

A questo punto selezioniamo il post che intendiamo pubblicare sulla pagina e clicchiamo su Azioni aprendo la relativa tendina.

Se clicchiamo su Pubblica, il post verrà pubblicato istantaneamente sulla pagina. In alternativa possiamo programmare una data di pubblicazione successiva, eliminarlo o, da esso, creare una nuova inserzione.

Gestione Dark Post

Per trovare uno specifico Dark Post puoi utilizzare la barra di ricerca nello strumento Post della pagina. Ciò può essere utile se la quantità di post è elevata. Puoi cercare parti del copy oppure inserire direttamente l’ID del post.

Per conoscere l’ID di un post bisogna entrare nelle campagne e selezionare l’annuncio in questione, cliccando su Modifica. Nella finestra che si apre, clicchiamo sull’icona sopra a destra e poi su “Post di Facebook con commenti”.

 

Il post verrà aperto in una nuova schermata e nella barra degli indirizzi troveremo il suo URL univoco. La serie numerica nella parte finale dell’URL, dopo /post/, è l’ID che possiamo copiare e incollare nella ricerca per rintracciare quello specifico annuncio e pubblicarlo sulla pagina.

Possiamo concludere considerando che questo dei Dark Post è un argomento molto semplice da comprendere e trattare. Tuttavia alcuni aspetti non sono resi facilmente intuibili da Facebook, così spero con questo articolo di averli chiariti tutti affinché tu non abbia più alcun dubbio!

Facebook advertiser focalizzato sulla Lead Generation dal 2014. In forza presso Web in Fermento dal 2017. È relatore per importanti eventi di web marketing nazionali oltre che formatore. Non smette mai di formarsi e di sperimentare nuove strategie per migliorare sempre di più i risultati dei suoi progetti.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail