SEO per Ecommerce

Come utilizzare le recensioni per migliorare la visibilità dell’E-commerce

Nel parlare delle recensioni su Google, abbiamo visto quanto possono essere importanti per il posizionamento SEO. Questo vale non solo per le recensioni lasciate sulla scheda dell’attività, ma anche per quelle di e-commerce e vetrine online.

I motori di ricerca usano le recensioni degli utenti per comprendere meglio l’e-commerce, infatti. L’informazione principale riguarda l’affidabilità del negozio. Gli utenti sono felici? I prodotti sono di buona qualità? Lavora bene o è un negozio truffaldino, che è meglio non consigliare agli altri utenti?

Questa è solo la punta dell’iceberg, però. Ecco quindi come sfruttare le recensioni per la SEO del tuo e-commerce.

Posizionarti su keyword a coda lunga

I robot dei motori di ricerca vagliano il testo delle recensioni, oltre che il contenuto della scheda prodotto. Ciò rende più facile posizionarti su keyword a coda lunga più specifiche e meno competitive, impossibili da inserire nella pagina senza sfociare nel ridicolo.

I testi dei commenti sono preziosi anche per intercettare modi di dire, termini gergali, domande comuni tra gli utenti medi. Inoltre, offrono tanti punti di vista diversi sul prodotto e, in un certo senso, moltiplicano le descrizioni delle sue caratteristiche e benefici.

Preso da solo, il testo di una recensione avrebbe pochissimo valore SEO. Inserito nel contesto della scheda prodotto, insieme (si spera) a tanti altri commenti, dà una spinta inestimabile alla pagina del prodotto.

Contestualizzare il tuo e-commerce

La verticalità è uno dei concetti chiave della SEO per e-commerce: se cerchiamo “scarpe vintage donna”, le prime posizioni sono occupate da negozi di abbigliamento vintage, negozi di abbigliamento usato e negozi di scarpe. I negozi di abbigliamento generico si posizionano piuttosto in basso.

Le recensioni, con il loro bagaglio di keyword a coda lunga ed espressioni gergali, aiutano a contestualizzare il tuo e-commerce. Ovviamente non possono sostituire un testo mancante o fatto male; in compenso, possono rinforzare un contenuto ben fatto e aiutare i motori di ricerca nel collocare la pagina nella categoria giusta.

Aumentare la visibilità in SERP

Quando si parla di recensioni e SEO, vengono subito in mente le stelline gialle nei risultati di ricerca.

Le stelline in questione compaiono sotto le schede dei singoli prodotti e sono visibili grazie ai dati strutturati, di cui abbiamo parlato nell’articolo “Come ottimizzare una pagina prodotto”.

Di per sé, le stelline non hanno un grande valore SEO. Ciononostante, aumentano la visibilità nei risultati di ricerca e quindi la percentuale di click organici.

Guadagnare traffico dai referral

Anche le recensioni ottenute su siti terzi sono rilevanti: siti come TrustPilot sono una cartina tornasole per i motori di ricerca, che li usano per capire quanto sono affidabili le recensioni lasciate direttamente sull’e-commerce. Inoltre, questi siti possono farti guadagnare utenti nuovi.

Siti del genere fungono da directory per aziende ed e-commerce: l’utente cerca il tipo di negozio che gli interessa e sceglie il migliore nella categoria. Un’occasione per farti conoscere da persone nuove, che non si sono ancora imbattute nel tuo brand.

Ignorare siti del genere serve a poco: gli utenti possono lasciare recensioni che tu lo voglia o no. Prenderne atto ti consente di rispondere alle recensioni e, in generale, di inserirle all’interno della tua strategia SEO.

Come rendere le recensioni costanti e perché

Quanto visto sopra presuppone due cose, purtroppo: che gli utenti lascino una recensione e che lo facciano nel modo giusto. Come fare?

  1. Ricordaglielo. Come già visto, a volte basta chiedere alle persone di lasciare una recensione per ottenerla. Invia una mail subito dopo la ricezione del prodotto e due settimane dopo, eventualmente.
  2. Condividi un form via email. Gli utenti sono pigri: è difficile convincerli ad abbandonare la app di messaggistica, anche lasciando loro un link. Ecco perché esistono form da inserire direttamente nel corpo del messaggio, per commentare senza dover aprire browser o altre app.
  3. Crea una scaletta. Riduci al minimo lo sforzo mentale degli utenti e aumenta la qualità delle email preparando una scaletta. Fai poche domande brevi, incentrate sulle caratteristiche fondamentali del prodotto.
  4. Rispondi sempre, anche alle recensioni negative. Quando rispondi agli utenti, stai dicendo loro che le recensioni sono importanti per te e li incentivi a lasciarne ancora. Inoltre, le risposte sono un’occasione per parlare ancora del prodotto e dei suoi benefici.

Seguendo questi consigli aumenti il numero di recensioni e rendi il flusso costante, aspetto troppo spesso sottovalutato.

Quando il flusso di recensioni è costante, significa che le recensioni sono spontanee e che il negozio continua a lavorare bene. Questo aumenta l’autorevolezza dell’e-commerce e, di conseguenza, ne migliora il posizionamento SEO.

Dario Ciracì

Co-founder dell'agenzia, laureato in Marketing e Comunicazione d'azienda. Professionista SEO e autore del libro "Content Marketing per Blog, Social e SEO". Da quindici anni, progetta strategie digitali orientate allo sviluppo di visibilità online. Come consulente SEO ha lavorato in prima persona a differenti progetti complessi in settori ad elevata competizione, costruendo da zero progetti da oltre 20 mila visitatori giornalieri. Segue costantemente tutti gli aggiornamenti algoritmici di Google, di cui scrive poi regolarmente le sue analisi su questo blog e si occupa di seguire siti web che perdono traffico organico individuando problematiche e fornendo strategie risolutive. E' speaker alle più importanti conferenze nazionali sulla SEO e web marketing (Convegno GT, Search Marketing Connect, SMXL, BeWizard, ecc.) oltre ad aver formato numerosi SEO di aziende ed agenzie in corsi di formazione super avanzati. Scrive di SEO anche sul blog ufficiale di SEMrush.

Co-founder dell'agenzia, laureato in Marketing e Comunicazione d'azienda. Professionista SEO e autore del libro "Content Marketing per Blog, Social e SEO". Da quindici anni, progetta strategie digitali orientate allo sviluppo di visibilità online. Come consulente SEO ha lavorato in prima persona a differenti progetti complessi in settori ad elevata competizione, costruendo da zero progetti da oltre 20 mila visitatori giornalieri. Segue costantemente tutti gli aggiornamenti algoritmici di Google, di cui scrive poi regolarmente le sue analisi su questo blog e si occupa di seguire siti web che perdono traffico organico individuando problematiche e fornendo strategie risolutive. E' speaker alle più importanti conferenze nazionali sulla SEO e web marketing (Convegno GT, Search Marketing Connect, SMXL, BeWizard, ecc.) oltre ad aver formato numerosi SEO di aziende ed agenzie in corsi di formazione super avanzati. Scrive di SEO anche sul blog ufficiale di SEMrush.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.