Social Media Marketing

Come funziona (e cos’è) WhatsApp Business

Con il lancio avvenuto nel gennaio del 2018, WhatsApp Business è diventato uno strumento utile alle aziende per avere un contatto ancora più diretto con i propri clienti.

Le sue modalità di utilizzo sono molto semplici, non distinguendosi poi tanto dall’app genitrice WhatsApp. Tramite WhatsApp Business l’azienda può creare un profilo ad hoc  e può comunicare le persone in modo estremamente rapido, attraverso una chat privata.

Vediamo nello specifico come puoi creare il tuo profilo aziendale e come funziona WhatsApp Business.

Come creare il profilo su WhatsApp Business

Se desideri creare un profilo business su WhatsApp, la prima cosa da fare è scaricare l’app gratuita da Play Store o App Store di Apple.

Se già usi WhatsApp, all’apertura dell’applicazione Business ti viene richiesto di migrare tutte le chat e i contenuti multimediali da un account all’altro. Di fatto, usi solo l’app WhatsApp Business, su cui viene trasferita ogni cosa, in pochi passaggi guidati. Se non hai mai utilizzato WhatsApp, allora ti viene richiesto di verificare il tuo numero di telefono.

Portati a termine questi primi passaggi, devi dare un nome al tuo account – naturalmente, il nome dell’azienda -, aggiungere un’ immagine di profilo e, per finire, definire la categoria a cui appartiene la tua attività – alimentari, abbigliamento, ecc.

Quando hai concluso questi step, l’applicazione di permette di procedere. Così, giungi a una schermata dove trovi le tre sezioni dell’applicazione WhatsApp classica: Chat, Stato e Chiamate.

Allo stesso modo, in alto a destra si trovano i tre pallini bianchi del menu Altre opzioni. Quello che devi fare adesso è andare, dal menu, alle Impostazioni. Questo passaggio è importante per completare il tuo profilo aziendale. Infatti, andando sul nome dell’attività e poi sul simbolo della matita in alto a destra, hai accesso a un’altra schermata.

In essa puoi inserire tutte le voci che riguardano la tua attività:

  • numero di telefono;
  • indirizzo;
  • descrizione di prodotti o servizi;
  • orari di apertura;
  • indirizzo e-mail;
  • sito web.

impostazioni whatsapp business

In effetti, WhatsApp Business ti permette di creare una sorta di scheda dell’azienda, un po’ sulla falsa riga di Google My Business. Per ovvie ragioni, il tuo account business deve essere completo di tutte le informazioni utili ai clienti: questi, infatti, si aspettano che esse siano facilmente reperibili.

Fai attenzione al nome che decidi di dare all’attività, perché non avrai più occasione di modificarlo.

Le principali funzioni di WhatsApp Business

Dopo aver impostato le informazioni di base del tuo account business, puoi esplorare la sezione Impostazioni attività. Da qui, infatti, accedi alle funzioni particolari di WhatsApp Business, quelle che rendono l’applicazione davvero utile per gestire al meglio il contatto diretto con i clienti.

Una volta entrato nelle impostazioni dell’attività, noti alcune sezioni:

  • Profilo attività;
  • Catalogo;
  • Statistiche;
  • Link diretto;
  • Messaggio d’assenza;
  • Messaggio di benvenuto;
  • Risposte rapide.

Come vedi, ci sono delle funzioni veramente molto interessanti. Profilo attività rimanda alle informazioni basilari che hai inserito già nel momento in cui hai creato l’account business.

Catalogo è sicuramente una delle funzioni più interessanti tra quelle messe a disposizione da WhatsApp Business. Essa ti permette di creare una galleria dei tuoi prodotti o servizi. Di ognuno di essi, puoi creare una scheda con immagine, nome, descrizione, prezzo, link a una pagina dedicata e codice di tracciamento.

Grazie alla funzione Catalogo, puoi condividere un singolo prodotto anche nella chat con il cliente. Per fare questo, basta cliccare sul simbolo della graffetta che si trova sulla barra di testo. Dal menu multimediale, puoi selezionare la voce Catalogo, quindi il prodotto o servizio da condividere con il cliente.

Le Statistiche ti permettono di avere il numero preciso di messaggi inviati, ricevuti, consegnati e letti attraverso le chat. Al momento non sono in grado di restituire dati, ad esempio, su eventuali rimandi al sito web.

statistiche whatsapp business

Link diretto è un altro strumento molto utile di WhatsApp Business. Nel momento in cui apri il tuo profilo aziendale sull’applicazione, in automatico viene generato il link che puoi incollare nelle pagine del sito web e condividere direttamente con le persone. In questo modo, chi lo desidera può avviare una chat con te anche se proviene dal web. Grazie alla funzione Crea un modello personalizzato, permetti agli utenti di inviarti messaggi sulla base di un modello base, non appena aprono il link. Da Modifica, puoi invece editare un messaggio pre impostato all’apertura della chat.

Come puoi intuire, Messaggio d’assenza, Messaggio di benvenuto e Risposte rapide sono gli strumenti per gestire in modo veloce e funzionale la comunicazione via chat con i clienti. Puoi, quindi, creare un messaggio per informare gli utenti della tua momentanea non disponibilità e per dare loro  il benvenuto non appena si mettono in comunicazione con te. Infine, puoi anche predisporre un gruppo di risposte a domande frequenti delle persone, così da risparmiare tempo nei casi in cui dovessero giungere richieste piuttosto comuni.

Quali sono i vantaggi di WhatsApp Business?

La creazione del tuo profilo aziendale su WhatsApp Business ti permette di ridurre le distanze tra te e i clienti. Quest’ultimi comunicano con te utilizzando uno strumento a cui affidano, quotidianamente, gran parte delle conversazioni con amici, familiari e colleghi di lavoro.

La tua presenza su WhatsApp Business, dunque, si trasforma nell’opportunità, per il cliente attuale o potenziale, di accedere in modo estremamente facilitato a informazioni che ti riguardano e ai tuoi prodotti. Il cliente fa questo sfruttando, appunto, un’applicazione da smartphone con cui ha già grande familiarità, instaurando una forma di dialogo in una dimensione più privata e, per questa ragione, ritenuta più funzionale e affidabile.

Come già detto, le Statistiche danno un’idea piuttosto generica dell’andamento dell’account, poiché si fondano esclusivamente su parametri riguardanti i messaggi ricevuti e recapitati. Tuttavia, a breve potrebbe essere introdotta una funzione capace di cambiare molto le cose.

A gennaio 2020, Mark Zuckerberg ha confermato il rilascio di WhatsApp Pay in alcuni paesi del mondo e non si può escludere che, a breve, il sistema di pagamento via chat possa essere attivato anche in Italia.

Certo, è presto per poter trarre conclusioni in merito, ma possiamo essere sicuri di una cosa: WhatsApp Business è un’applicazione utile, ancora piuttosto essenziale, ma l’intenzione di renderla uno strumento ancora più performante per le aziende è più che esplicita.

 

Bruna Picchi

Web Copywriter. Dal 2014 segue blog aziendali e i profili social di aziende in ambito travel, fashion, wedding, wellness e technology. È amministratrice e autrice del travel blog Il Mondo di Athena. Scrive in continuazione, ama viaggiare e divora libri.

Web Copywriter. Dal 2014 segue blog aziendali e i profili social di aziende in ambito travel, fashion, wedding, wellness e technology. È amministratrice e autrice del travel blog Il Mondo di Athena. Scrive in continuazione, ama viaggiare e divora libri.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.