Social Media Marketing

Canvas Facebook & Collections: cosa sono e come usarli

Sempre più persone si connettono a internet da mobile, e questo sta portando Facebook ad interessarsi a loro per migliorare l’esperienza tramite la quale scoprono i contenuti ed effettuano le conversioni.

I due strumenti principali che Facebook ha fornito agli advertiser per ottimizzare gli ads in questo senso sono il Canvas e la Raccolta.

Cosa sono

Il Canvas di Facebook è uno strumento che offre un’esperienza a schermo intero di una landing page che si carica istantaneamente all’interno dell’App di Facebook, e al cui interno possono esserci immagini e video (anche nel formato carosello), testi, pulsanti di invito all’azione, e perfino la mappa che localizza l’attività da promuovere.

Il Facebook Collection (Raccolta) è una funzione che consente di allegare – al post a cui è collegato il Canvas – quattro miniature che raffigurano dei prodotti o relative a servizi da promuovere, cliccando sulle quali l’utente sarà immerso nell’esperienza del Canvas per scoprire meglio quel contenuto e procedere eventualmente alla conversione sul sito web o nell’App.

Facebook collection

Fonte immagine: http://blog.mediaveille.com

Quando usarli

Il Canvas e la Raccolta, come tutti i formati pubblicitari che Facebook mette a disposizione, vanno testati prima di poter affermare che sono il formato migliore per la nostra campagna.
Premesso questo, le loro caratteristiche ci permettono di individuare quelle situazioni in cui possiamo aspettarci migliori risultati.

Pensiamo innanzitutto a quei settori in cui la strategia visuale la fa da padrona, come ad esempio il food, l’abbigliamento, il turismo, etc.
Tramite delle immagini o video di qualità e accattivanti, potrai attirare l’attenzione dell’utente e immergerlo in un’esperienza che gli permette di scoprire in modo chiaro e veloce i tuoi prodotti o servizi, auspicando un aumento delle conversioni.

Possiamo anche pensare alla promozione di un catalogo prodotti quando ne abbiamo già creato uno; selezionando, con pochi click, i prodotti da inserire all’interno del Canvas, e i 4 da mettere in evidenza nel formato Raccolta.

Inoltre questi formati potrebbero essere molto utili per le attività di brand awareness in genere, ossia quelle attività di marketing mirate a diffondere la conoscenza di un brand o di un suo prodotto. Questo sarà molto utile anche considerando che si potranno successivamente effettuare nuove campagne di re-marketing sul pubblico personalizzato composto da coloro che hanno aperto uno specifico Canvas o cliccato link al suo interno.

Voglio pensare, infine, che questo sia uno strumento interessante anche per quelle attività locali basso spendenti che potrebbero non investire nella creazione di un sito web, ma che hanno così modo di creare delle pagine web interne a Facebook in cui presentare (e sponsorizzare) i propri prodotti e servizi al proprio pubblico, anche con un budget ridotto.

Come creare un Canvas

La creazione di un’unità Canvas è resa molto intuitiva dalla piattaforma Facebook dedicata. Esistono più modi per raggiungerla, tra cui:

  1. dalla voce strumenti di pubblicazione della relativa pagina
  2. dal pannello di creazione dell’inserzione

A questo punto potremo scegliere se crearne una personalizzata, oppure utilizzare uno dei 3 seguenti template (modelli) messi a disposizione da Facebook, nei quali dovremo solo sostituire i contenuti:

  • vendita di prodotti
  • presentazione dell’azienda
  • acquisizione di nuovi clienti

Esplorando questi template potrai notare che le differenze stanno nel modo in cui vuoi presentare i tuoi contenuti, adattandosi eventualmente a quello che è il tuo obiettivo.

Se decidi, invece, di crearne uno personalizzato, dovrai cliccare su aggiungi componente e inserire e personalizzare ogni singolo elemento. Per fare questo ti servirà un minimo di dimestichezza con lo strumento e un buon gusto grafico.

Canvas Facebook

Fonte immagine: http://www.solve-ideas.com

Potrai inoltre collegare agli elementi del Canvas altri Canvas, creando un vero e proprio percorso di navigazione veloce.

Una volta creato, tieni presente che l’anteprima che hai di fronte non rende perfettamente l’idea di come l’utente vedrà il Canvas. Per questo puoi usare uno prezioso strumento per vederlo direttamente sul tuo smartphone: clicca su Anteprima e riceverai una notifica nella tua App di Facebook dalla quale potrai esplorare tutta l’esperienza a schermo intero.
Inoltre puoi anche inviarla sullo smartphone del tuo cliente per chiedergli un feedback o l’approvazione: clicca su Condividi e seleziona il suo account.

Una volta approvata la sua versione definitiva, si potrà cliccare su Fine. Fatelo quando siete davvero sicuri, perché dopo non sarà più possibile modificarlo. In caso di necessità di modifica, la strada più veloce sarà quella di duplicare il Canvas e finalizzarne uno nuovo partendo dalla bozza ricreata.

A questo punto potremo collegare il Canvas a qualsiasi tipo di post (immagine singola, video singolo, carosello o slideshow). Questa operazione potremo svolgerla all’interno del pannello di creazione inserzione, spuntando la voce Aggiungi un’esperienza a schermo intero.

Creazione Canvas e modelli

Come creare una Collection (Raccolta)

La Raccolta può essere impostata all’interno del pannello di creazione inserzione per i seguenti obiettivi:

  • Traffico
  • Conversione

Una volta creato e impostato il Canvas che sarà collegato al post, verrà automaticamente preso il primo elemento utile (immagine o video) come copertina del post, e i primi 4 elementi utili per le miniature della Raccolta.

Subito dopo sarà possibile personalizzare questi elementi.

Anche in questo caso potremo inviare un’anteprima del post sul nostro smartphone per testare la reale esperienza utente. Basterà cliccare sulla freccia rivolta in alto a destra.

Anteprima inserzione Facebook

Come pubblicarli sulla pagina

Essendo il Canvas e la Collection dei formati dedicati e riservati al posizionamento mobile, consiglio di non pubblicare direttamente sulla pagina questo tipo di post, diventando così accessibili a tutti i dispositivi, ma utilizzarli solo per gli Facebook ads con la corretta impostazione sul posizionamento, per assicurarsi la migliore fruizione dei contenuti.

In caso non vogliate seguire questo consiglio, per pubblicare direttamente sulla pagina il Canvas è sufficiente utilizzare uno dei seguenti metodi:

  • cliccando, nella creazione del post sulla pagina, su Condividi una foto o un video
  • cliccando, negli strumenti di pubblicazione, sul Canvas da pubblicare e poi su Create page post, oppure
  • copiare il link del Canvas e incollarlo sulla pagina

Per il formato Raccolta, invece, sarà necessario accedere al pannello Post della pagina del Power Editor, dove avrai un elenco dei post creati dalle inserzioni che potrai selezionare e pubblicare sulla pagina.

Per quali obiettivi usarli

Gli obiettivi vanno scelti in base a quelli che realmente abbiamo, e poi andrebbero testati.
Possiamo considerare che, ad esempio, se stiamo facendo delle campagne per far scoprire o vendere i prodotti del nostro e-commerce, l’obiettivo Conversioni ci permetterà di ottimizzare la campagna per raggiungere quegli utenti più propensi a cliccare sul prodotto per scoprire di più sul sito web, o per quelli che effettuano l’acquisto.

Se il nostro obiettivo è fare Brand Awareness, potremmo provare l’obiettivo Traffico per ottimizzare la campagna per il numero di click di apertura dell’unità Canvas.

Se ci interessa particolarmente mostrare agli utenti il contenuto video, potremmo provare l’obiettivo Visualizzazioni del video, per ottimizzare la campagna in base al suo tempo di visualizzazione.

Il nostro scopo principale sarà quello di ottenere il maggior numero di conversioni che ci interessano al costo minore.

Le metriche Canvas

Inoltre Facebook ci mette a disposizione delle metriche per misurare l’interazione con il Canvas stesso, che possono essere di supporto alla nostra strategia:

  • Tempo di visualizzazione di Canvas
  • Percentuale di visualizzazione di Canvas
  • Percentuale di tempo per componente dell’unità Canvas

Le prime due sono facilmente intuibili, e riguardano il tempo medio trascorso dagli utenti nella visualizzazione del Canvas e la parte (in percentuale) di Canvas vista mediamente.

La terza metrica, invece, indica la percentuale di visualizzazione di ogni singolo componente all’interno del Canvas. Non è di immediata comprensione come ricavarla, quindi dettaglio il procedimento all’interno del pannello di Gestione inserzioni:

  1. spuntiamo la relativa voce nei report per creare la colonna
  2. clicchiamo su Applica
  3. clicchiamo su Dettagli
  4. clicchiamo su In base all’azione
  5. selezioniamo componente di canvas

Vedremo ora, per ogni componente, la relativa percentuale di visualizzazione.
Per comprendere al meglio il report, in fase di creazione del Canvas conviene dare ad ogni componente un nome che sia chiaro per l’analista e permetta di identificare il giusto elemento.

Conclusioni

Come dicevo inizialmente, questi strumenti, come tutti gli altri, vanno testati prima di essere sicuri che siano utili alla nostra strategia.
Per far questo è utile sia testare diverse Campagne>obiettivo, sia gruppi di inserzioni paralleli identici che si differenziano per la presenza contrapposta di un post Canvas/Raccolta e Link Post o altri formati.

Questi strumenti migliorano l’esperienza utente da mobile, ma non è scontato che siano la miglior soluzione per quelli che sono i nostri veri obiettivi.
Dovremo quindi sempre scoprire quale soluzione ci permette di minimizzare il costo per quella conversione che più ci interessa.

Facebook Advertiser dal 2014 con un background nella programmazione e nel marketing. Ho operato sia nel B2B che nel B2C, in azienda e dal 2017 da Freelance. Collaboro con l'agenzia Web in Fermento. Aperto a nuovi progetti e nuove sfide, il mio impegno è migliorare ogni giorno guardando al futuro del mondo digital. Credo fortemente in un Marketing a misura d'uomo.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail