new media design

User experience design: come avvicinare l’utente alla tua pagina web

Attualmente il web è uno spazio aperto a tutti dove ognuno può creare il suo blog/sito, scrivere contenuti e confrontarsi ognuno a suon di commenti o di semplici “mi piace”.
L’idea che possiamo farci del web diventa tangibile se osserviamo la continua crescita e proliferazione giornaliera di nuovi blog e conseguenti post nel web, su argomenti più disparati. Uno strumentino per verificare la situazione ce lo fornisce Worldometers che in tempo reale ci mostra le statistiche sulla pubblicazione di post nel web. Tutto ciò ci serve per capire quanto il web sia competitivo oggi.

Ecco la statistica poco prima della pubblicazione di questo post:

blog statistic

In tutto questo crogiuolo di informazioni, come fa un blog nuovo, con contenuti di valore, a emergere?

Come si distingue il tuo blog/sito?

Una risposta a questa domanda potrebbe esser “il mio blog/sitoweb si distingue perché le informazioni che fornisce sono aggiornate e di valore”. Ok! Certo questo è un aspetto fondamentale, imprescindibile, produrre contenuti di valore è una componente fondamentale per affermare la propria importanza sul web. Senza valore l’utente/visitatore non potrebbe mai credere nella vostra capacità e esperienza e di conseguenza non si avvicinerebbe mai alla vostra azienda.

La questione è che prima di ogni “valore” la cosa importante è “l’impatto visivo” creato dal design del vostro sito, e non su di voi, ma sui vostri potenziali clienti.
Nello studio della user experience la componente di design è un sottoinsieme che riguarda la creazione di modelli di architettura e di interazione che influenzano l’esperienza utente quando utilizza un prodotto nel nostro caso un sito web. In particolare, l’user experience design si occupa dello studio estetico/edonistico correlato alla piacevolezza estetica, alla componente emotiva e ludico/informativa del prodotto (nel nostro caso sito o blog).
In fase di realizzazione di un sito la componente visuale va attentamente presa in considerazione.

Per convincerci di questo basti pensare a un sito fatto solo di testo, senza elementi grafici o loghi distintivi che attirino la nostra attenzione e magari anche senza uno studio sull’immagine che vogliamo comunicare del nostro sito. Per farvi un esempio pratico osserviamo con attenzione questo sito (se ci riuscite! :D). Cosa ne pensate? E cosa ne pensate se vi dicessi che questo sito offre servizi web?
Il design, alla luce del web attuale e delle evoluzioni che sta subendo, è il bigliettino da visita che il nostro utente “riceve” quando per la prima volta si approccia con il nostro sito/blog.

Negli ultimi anni, con la scomparsa (o quasi) dell’uso delle tabelle come mezzo di stilizzazione del sito, e il passaggio all’uso dei css, l’attenzione per la grafica si è trasformata passando da semplice elemento decorativo (secondario) a una componente che dà un valore aggiunto al nostro sito. Questo valore aggiunto lo ritroviamo nel momento in cui la grafica diventa un elemento di contenuto del sito, diventando complementare, e non secondaria, alla componente testuale vera e propria ed è proprio questo valore aggiunto che attiva nell’utente la volontà di approfondire la conoscenza del sito.

Graphic is the king?

La risposta a questa domanda è si, ma attenzione, solo per attrarre l’utente verso il vosto sito! Prima di tutto il sito deve essere “desiderabile” alla vista da chi lo visita, deve suscitare nell’utente un senso quasi di emozione che genererà consequenzialmente in lui un senso di identificazione o appartenenza.

Gli accostamenti cromatici, la tipografia e il posizionamento degli elementi in modo strategico sono i punti focali per dare una ottima “prima impressione” del vostro sito agli occhi degli utenti.
In particolare pensiamo, ad esempio, che una tipografia scelta ad hoc può essere un modo per distinguervi dai vostri concorrenti. L’uso di tipografie particolari, che rispecchiano il vostro logo, e che ovviamente devono essere coerenti per tutte le pagine del vostro sito, trasmettono molto al potenziale cliente che in questo modo riesce a crearsi una sorta di fisionomia, o un volto alla vostra azienda conferendogli credibilità stabilendo di conseguenza con voi (e la vostra azienda) un legame di fiducia.

I colori sono fondamentali, per il medesimo motivo. Un colore alle volte resta più impresso di mille parole quindi è inutile far uso di sfondi sofisticatissimi che poco centrano con i vostri colori aziendali.

Attenersi a colori e tipografie aziendali è un indice di coerenza.

Che ruolo gioca l’utente nella scelta del design?

L’utente è il punto cardine sul quale un sito deve esser costruito. Non si può pensare di realizzare un sito web solo per il proprio gusto personale o per mettere in mostra le proprie doti artistiche. Quando parliamo di design per i siti web, il compito del web designer è si quello di creare la parte visuale-attrattiva del sito, ma senza eccedere in creatività.

Se pensiamo al sito web come un servizio, infatti, non si può prescindere dal mettersi nei panni di chi questo servizio le deve poter utilizzare, considerando anche (andando più a fondo), le diverse problematiche che un utente può avere con la vista o con i movimenti.
Per questo diventa di necessaria importanza, dare un tono anche al contenuto testuale che il sito deve presentare. In questo contesto la leggibilità di una pagina web è fondamentale.

Allo stato attuale, forse questo è uno dei problemi più importanti da affrontare e che molto spesso si tralascia per ultimo, pensiamo ad esempio quando nella realizzazione di un sito non si bada al contenuto, sostituendolo con testi fittizi. Questo processo è si utile per capire come saranno posizionati i contenuti, ma se non si verifica la lettura vera e propria di quel testo (come farebbe un utente-tipo), difficilmente ci si potrà accorgere se il testo è troppo piccolo, se i link non sono evidenziati correttamente, se la spaziatura tra i caratteri affatica la vista e una serie di altri effetti.

Se, inoltre, pensiamo che il web a differenza della carta stampata, permette all’utente un alto livello di interazione, che è poi la formula del suo successo, nel momento in cui si predispongono dei caratteri molto piccoli per consentire che il testo rientri in una < div >, allora non stiamo facendo un lavoro di leggibilità a favore dell’utente-tipo e quindi a favore dei suo avvicinamento al nostro sito.

La ricetta giusta per creare una user experience intorno all’utente

Una ricetta giusta per creare intorno all’utente un’esperienza che lo spinga a ritornare da voi, a credere nella vostra azienda e a farsi anche una semplice opinione di voi (evitando che vi ignori completamente :D) deve essere cucinata utilizzando i seguenti ingredienti, da aggiungere uno per uno, in senso orario dall’inizio alla fine come nell’immagine.

User experience design

Il vostro sito deve essere:

  1. Ricercabile. Un sito deve essere rintracciabile sui motori di ricerca. La creazione di un sito web accompagnato ad una ottima strategia SEO, aiuta il sito ad essere raggiungibile per le parole chiave con cui esso si identifica. E’ possibile utilizzare solo ciò che si può rintracciare, non dimenticartelo!
  2. Accessibile. Non è possibile utilizzare ciò non è facilmente fruibile o consultabile da tutti e per tutti.
  3. Desiderabile. Prima si guarda l’interfaccia, se è appetibile la si inizia ad usare.
  4. Usabile. Per sfruttare qualcosa, devi essere in grado prima di tutto di saperla usare.
  5. Credibile. Bisogna avere fiducia nel proprio progetto, e realizzarlo con cura nei dettagli visivi e comunicativi, solo in questo modo potremo essere credibili: solo se ci crediamo!
  6. Utile. L’utilità è l’ultimo aspetto, ed entra in atto quando un utente abbandona il sito e decide di ritornarci in quanto si è consolidata un’opinione positiva in lui.
  7. Di valore. Il valore è la componente centrale e fondamentale per un sito, se il contenuto non ha un aggiunta in più rispetto a ciò che esiste nella rete, difficilmente il sito/blog potrà emergere.

Conclusioni

Una grafica di successo del vostro sito/blog, fatta con criterio, e affidata all’esperienza di chi questo lavoro lo fa per professione, un contenuto scritto bene e di valore e un’occhiata all’usabilità sono componenti fondamentali che non vanno trascurate se si vuol avere successo su internet.
Per questo, prima di partire con la realizzazione del sitoweb, fondamentale è uno studio a 360° dell’azienda (o dei propri obiettivi da raggiungere), a partire dai suoi requisiti aziendali, per proseguire verso la creazione di un piano di marketing mirato per Internet, nonché analisi del logo e dell’immagine dell’azienda.
E’ questo il metodo universale per un sito che certamente desterà attenzione in un anonimo visitatore.

Co-founder dell'agenzia, si occupa di sviluppare strategie Social e di Link Building intervenendo nell'ideazione, scelta e creazione dei contenuti nonché sviluppo dell'interfaccia comunicativa dei contenuti. In ambito design è occupata nello sviluppo di siti web, dalla radice all'interfaccia, e nella realizzazione di contenuti che siano più efficaci per comunicare in rete: infografiche, grafiche specifiche per i Social, User Interface per siti e landing page.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

  • Giorgia Anile

    non si mette la virgola tra soggetto e verbo. 

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail