new media design

Social Media Design: costruire per gli utenti il social web che desiderano

Il ruolo del web, allo stato attuale, è quello di rendere l’utente “attivamente impegnato” nella produzione di contenuti, più che nella fruizione passiva degli stessi. Questo aspetto determina che insieme alla fruizione delle informazioni, venga permesso di compiere azioni come mettere un mi piace, commentare, condividere o ignorare. L’utente, di fatti, ha bisogno di “essere sociale” e di partecipare attivamente alla vita di un sito, interagendo e facendo sentire la propria voce.

Questa nuovo modo di comportarsi dell’utente è derivato dal cambiamento del web in social web e dall’avvento dei social media. Nel social web, la legge dominante è costruire un’esperienza partecipativa intorno all’utente. Un’esperienza che lo renda meno passivo.

In questo contesto particolare, oltre agli aspetti prettamente strategici, si fa spazio il Social Media Design. La materia studia come collocare l’utente e le sue attività all’interno di contesti sociali web come blog, social network, e-commerce, siti web e quant’altro in modo da coinvolgerlo in modo rapido, dinamico, mostrando ciò che la rete sta facendo in quel momento sostanzialmente guidando la comunicazione dal punto di vista del design. Il social media design, sembrerebbe quindi essere adatto per affrontare la sfida del social-web dal punto di vista della progettazione dei contenuti.

Social Media Design

Negli articoli precedenti sull’User Experience Design, si è discusso riguardo l’importanza che ha la progettazione di un sito web in modo efficace per avvicinare il visitatore e creare una reputazione riguardo un sito.

Gli stessi principi è possibile renderli universali nel web, e applicabili anche nel campo dei Social Media Design. Si parla tantissimo di come i Social Media possano influenzare la reputazione di un’azienda online e di come i messaggi vadano presentati per raggiungere in modo efficace i clienti. Si parla meno di come ottimizzare al meglio l’immagine che i nostri profili social hanno al fine di costruire un’identità univoca tra i canali.

Il design di un sito, argomento noto per le aziende (dato che affidano la realizzazione di siti alle web agency specializzate), ha un ruolo importante nel creare nell’utente un giudizio sull’azienda stessa. Questa medesima idea del design dei siti, è utilizzabile a pagine Facebook, profili Twitter, account Linkedin o profili YouTube come in qualsiasi altro strumento social media disponibile.

Chi opera nel settore sa quanto i social media siano importanti per le aziende, ma pochi sanno che questo potere è dettato da come è rappresentata, o come si personifica, l’azienda nel social web e che, il processo di integrazione nel social di un marchio, fatto in modo coerente, può influire sul business in termini di:

  • Brand awareness, affermazione nell’utente del marchio;
  • Rapporto con il cliente. L’utente che ricerca un’azienda lo fa perché vuole avere una chiara relazione con essa, dimostrando che ha già costruito una buona reputazione, e vuole convertirla in un contatto diretto, anche per affari futuri.
  • Importanza dell’azienda. Avere una forte reputazione all’interno della nicchia, aumenta il potere dell’azienda e questo può essere una fonte ulteriore di business.
  • Migliora il rapporto con i fan / clienti / utenti potenziali per mezzo di una comunicazione diretta con l’azienda.
  • E come conseguenza di tutti i precedenti, anche una migliore comprensione del target di riferimento (per l’azienda) e quindi un vantaggio per migliorare sia la comunicazione, che i prodotti, o le offerte che potranno così esser mirate al vostro segmento di mercato.

Dov’è il problema?

L’implementazione dei profili social è una pratica che tutti (o quasi) i siti di aziende utilizzano, dato che la presenza sui social network è diventata una necessità.
Quello che manca in questa pratica, è la non conoscenza, da parte delle PMI, dei social network come uno strumento di “brand reputation” cioè della creazione nell’utente, di una considerazione dell’azienda a tutto tondo, intesa cioè su tutti i canali social utilizzati, oltre che dal sito web.

Il fatto di avere i profili social, non vuol dire che stiate costruendo una comunicazione per/verso la vostra azienda nel modo giusto.

Non è insolito, osservare pagine fan di Facebook, profili YouTube e account Twitter, totalmente non in linea con quello che è il “senso comunicativo” del sito.

La motivazione che si può trovare alla base è che, si da molta importanza a “essere presenti su..” ma si tralascia del tutto il “come”, a livello di comunicazione, questo processo va fatto.

Molte aziende, tendono a creare i profili social “fatti in casa” scegliendo il canale più gettonato del momento (Facebook in primis) attraverso il quale comunicare continuativamente con i propri clienti, ma probabilmente lo fanno senza fare un’attenta analisi di come quel canale potrà essere sfruttato a lungo termine, e se esiste un modo per mantenerlo sempre “vivo”. Ad esempio per un ristorante, le immagini potrebbero contare più di mille parole e quindi ad esempio un canale Flickr potrebbe esser utile per mostrare all’utente i piatti tipici, le specialità, o immagini di eventi speciali o semplicemente lo staff al lavoro continuativamente, e sfruttare anche il canale Facebook per promuovere i coupon o dei speciali menu fissi.
Senza contare che, la creazione di un account è un processo semplicissimo che chiunque potrebbe fare (e forse anche per quello tutti lo fanno in casa), ma ottimizzare le pagine con il design giusto, nel modo giusto è cosa da pochi in quanto richiede uno studio a 360° dell’immagine dell’azienda.

In sostanza, utilizzare pratiche “fai da te”, può essere controproducente poiché si potrebbero creare danni all’immagine che l’utente si è costruito dell’azienda, dal sito, e in questo modo influenzare anche il dialogo utente-azienda. In più, forzare la presenza su un canale non adatto alla propria attività, non permette di osservare i vantaggi, prima evidenziati in precedenza, derivanti dall’utilizzo di un canale social.

Un esempio concreto

Diamo un’occhiata all’hotel Relais la Fontanina. Ha un sito fatto bene dove vengono esposte in vetrina le offerte invernali, tutte le ultime novità e ci sono anche alcune immagini dello staff.

Il problema è la presenza social! Osserviamo la tipica pagina “fatta in casa” su Facebook (vedi immagine).
Tralasciando gli aspetti che riguardano la creazione di un gruppo o di una pagina (ex pagina fan), il problema su questo profilo è che non c’è un dettaglio comunicativo distintivo dell’hotel.
Il minimo per un profilo social è avere un logo che identifichi l’azienda, perché chi arriva nella pagina sappia che quella che sta guardando, è proprio la pagina dell’hotel Relais la Fontanina.

L’ottimizzazione di un’immagine di profilo fa molto perché, la si può sfruttare al massimo includendo informazioni riguardanti eventi di prossima data, o comunque se non si ha la possibilità di avere un grafico a disposizione che ci aggiorni continuamente l’immagine-profilo, è possibile sfruttarla per includere i servizi distintivi, che la struttura offre.
Inoltre su Facebook le possibilità di personalizzazione sono infinite. Mostrare all’utente, all’accesso della pagina una landing page, con uno streaming di eventi in programma, o dare semplicemente il benvenuto fa sentire l’utente “a casa”.

Il problema ulteriore di questa pagina, è che non è sponsorizzata sul sito, e che gli utenti iscritti giungono solo effettuando la ricerca su Facebook e non dal sito stesso, tutto questo si tramuta in uno svantaggio per l’azienda, che non sta sfruttando opportunamente il canale, e un riscontro lo abbiamo dalla presenza minima di iscritti: solo 28 iscritti per un hotel di lusso rinomato a livello pugliese!

webinfermento esempio

La soluzione

Alcune “best practices” per le imprese che vogliono iniziare a utilizzare i social media, al fine di dare la socialità che clienti desiderano, sono quelle di essere il più possibile costanti a livello di contenuti tra i vari social media, effettuare uno studio approfondito sull’azienda, che solo un esperto di New Media sa fare in modo ottimale, e usare immagini o grafiche coerenti per consolidare la propria immagine nel social web.

Il tutto si gioca inoltre su questi aspetti:

  • Essere il più semplice possibile;
  • Permettere alle pagine social di essere fedeli al design del vostro sito (va fatta una progettazione accurata e studiata sui colori dell’azienda e la comunicazione già presente nel sito);
  • Utilizzare semplici accorgimenti, o plugin social che permettano all’utente di entrare in contatto con le vostre pagine per fargli sapere che lì la vostra presenza c’è!
  • Affidarsi a esperti del settore che studiano i modi più efficaci, soprattutto a livello strategico, per affermarvi nel social web.

Tutto questo a vantaggio dell’azienda agli occhi dell’utente, perché in questo modo, non solo si acquisteranno più clienti (per i motivi descritti in precedenza), ma anche perché ci si sarà costruiti un’immagine coerente e coordinata nel web sociale, si saranno fatti, ancora una volta, gli interessi dell’utente (sociale), e i fruitori del servizio noteranno che si è compiuto uno sforzo per cercare di raggiungerli.

Co-founder dell'agenzia, si occupa di sviluppare strategie Social e di Link Building intervenendo nell'ideazione, scelta e creazione dei contenuti nonché sviluppo dell'interfaccia comunicativa dei contenuti. In ambito design è occupata nello sviluppo di siti web, dalla radice all'interfaccia, e nella realizzazione di contenuti che siano più efficaci per comunicare in rete: infografiche, grafiche specifiche per i Social, User Interface per siti e landing page.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

  • FacebookStrategy

    Articolo magistrale (e buona strategia di promozione), brava Maria Pia 🙂

    • Grazie, u00e8 sempre un piacere parlare di questi argomenti, divulgare la scienza del social u00e8 l’obiettivo di Web in Fermento!! nnSe poi si ha un riscontro positivo da parte del lettore, questo non puu00f2 che caricarmi!!nnContinua a seguirci!! Abbiamo una riserva piena di questi argomenti!! ;)n

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail