Social Media Marketing

Il Social Commerce: segnali di adozione da parte degli utenti

I Social, in meno di dieci anni, sono diventati la presenza più consolidata nel panorama del business mondiale, trasformandosi da semplici strumenti di connessione ed intrattenimento a canali di business a tutti gli effetti.

Basta osservare le indagini che periodicamente vengono svolte per convincersi che è così e che lo sarà sempre più. Si stima che il 97% di tutti i marketer utilizzano i Social Media per promuovere i propri business.

Mentre un quarto della popolazione mondiale è iscritta a Facebook e complessivamente entro il 2018 si stima che 2.44 miliardi di persone saranno iscritti ad almeno un canale sociale.

In questo scenario, gli strumenti a disposizione sono sempre più avanzati, partendo dal piccolo con le pagine e profili business, ai sofisticati metodi di promozione Ads, fino ad arrivare ai Bot, ma recentemente si è notata anche una spinta verso strumenti sempre più sofisticati di shopping che tendenzialmente servono a orientare sempre più l’utente verso il Social Commerce.

Probabilmente forse anche il comportamento degli utenti sui Social sta mutando. Si è vero, gli obiettivi per il quale si utilizzano Facebook, Twitter ecc.. restano sempre quelli fondati sul restare in contatto con familiari ed amici (85%), sull’intrattenimento (51%), o ancora sull’informarsi e mantenersi aggiornati (49%), ma si nota anche una buona fetta di utenza (il 24%) che vede nei Social un canale di ricerca di informazioni su prodotti o servizi.

Le opportunità che si spalancano per le aziende

Ma è proprio qui nasce l’opportunità per le aziende. Probabilmente il fatto che l’utenza abbia sempre più esigenza di ricercare informazioni su canali alternativi ai motori di ricerca o i siti proprietari, è perché è cambiata l’esigenza di scoperta. In particolare Facebook domina come canale prediletto, seguito da Instagram, Pinterest e Twitter. Attenzione, è una situazione americana, ma leggermente assimilabile a quella italiana.

I Social, è palese, rappresentano un canale potentissimo per spingere iniziative o promozioni esclusive (provenienti da pagine o da Ads) proprio perché il loro punto di forza è il livello di influenza, e conseguente fiducia, che hanno maturato nel corso degli anni, in parte dovuta alla grandissima penetrazione che canali, come Facebook ad esempio, hanno nel tessuto commerciale dell’online.

In questo diventa dunque fondamentale predisporre anche metodi alternativi di vendita, rispetto a quelli del sito. Quindi è indispensabile che si abbia anche una vetrina interna ai Social per vendere i propri prodotti (approfondimento sulle vetrine Facebook). E l’utente è più che pronto!

Si stima che 4 utenti su 5 conoscano i pulsanti sociali “Acquista” e che 1 su 5 utenti hanno provato ad utilizzare i Social per acquistare direttamente dal canale un prodotto.

Tuttavia l’attitudine allo shopping sui Social sembra mostrare ancora un leggero scetticismo. Motivi di privacy o di non familiarità con lo strumento spingono quasi il 45% a non usare i pulsanti “acquista”, ma tra coloro che l’hanno usato complessivamente, quasi il 10%, il 7% tornerà ad utilizzarlo.

Alla luce di queste informazioni, avere una fetta di parte del piano editoriale orientata al commercio, o comunque predisporre le pagine Facebook a contenere elementi legati allo shopping, trasforma i canali sociali in ottimi strumenti per individuare utenti interessati e somministrare quei benefit esclusivi o proporre offerte, che altrimenti vivrebbero esclusivamente tra le pagine di un sito.

Altro dato da segnalare è anche la buona predisposizione degli utenti nei confronti dei Bot che controllano lo shopping. Tra coloro che l’hanno utilizzato, il 9%, il 55% tornerebbe a riutilizzarli, probabilmente per la velocità di prenotazione e per la semplicità di acquisto, mentre il 37% vorrebbe provare.

Infine, non bisogna mai dimenticare quella che è l’esperienza dell’utente con l’azione di shopping sui Social. Se l’utente ha una esperienza complessivamente soddisfacente, cioè la transazione di acquisto si è svolta senza intoppi, l’utente riceve il prodotto e rimane soddisfatto dell’acquisto e complessivamente appagato dell’intero percorso attraverso il quale ci è arrivato, nell’83% dei casi sarà propenso a condividerlo sui canali sociali. E questo si traduce solo in una cosa: via al passaparola! 😉

Fonte ricerca: SumoHeavy

Co-founder dell'agenzia, si occupa di sviluppare strategie Social e di Link Building intervenendo nell'ideazione, scelta e creazione dei contenuti nonché sviluppo dell'interfaccia comunicativa dei contenuti. In ambito design è occupata nello sviluppo di siti web, dalla radice all'interfaccia, e nella realizzazione di contenuti che siano più efficaci per comunicare in rete: infografiche, grafiche specifiche per i Social, User Interface per siti e landing page.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail