Social Media Marketing

Quanto COSTA fare Marketing su Facebook? [Infografica]

La corsa al marketing su facebook si fa sempre più interessante e per certi versi, sempre più competitiva. Da un lato c’è Facebook che offre strumenti più dettagliati per monitorare le proprie campagne, come le statistiche (insights) che sono ormai diventate una vera piattaforma di Web Analytics (e presto presenteranno anche un tool di analisi del sentiment), dall’altro ci sono le aziende, piccole medie e grandi che una volta compresa la necessita di avere una presenza diffusa e continuativa nei social media e, nello specifico su Facebook, devono anche monitorare i propri competitor sulla piattaforma stessa. Crescono dunque gli investimenti in marketing su facebook e spesso, viene chiesto un po’ a chiunque faccia questo mestiere, quanto costa pianificare, costruire e gestire una presenza efficace e duratura su Facebook.

Flowtown ha dunque realizzato un’infografica sulla base di un sondaggio che mette in evidenza le aziende che investono su Facebook, il costo medio dei fans raggiungibili e il settore che richiede i maggiori investimenti sulla piattaforma.

Non stupisce sapere che il 69% degli intervistati utilizza Facebook come principale canale di marketing e che il 73% delle giovani aziende stanno utilizzando Facebook e gli altri social media per promuovere le proprie attività, mentre i titolari di aziende con un età superiore ai 54 anni sono meno propensi ad utilizzarlo come canale di marketing (58% degli intervistati).

Inoltre, una ricerca condotta dalla società di Web Analytics WebTrends, ha evidenziato che, anche se ogni attività di marketing su facebook si differenzia da settore a settore e da peso dell’investimento per la strategia utilizzata, un fan acquisito costa in media 1,07 dollari, inteso come investimento nei Facebook Adsense per “invitare” (e incentivare) l’utente a diventare fan della pagina aziendale.

Altra cosa curiosa che si evidenzia dal sondaggio, è che i costi maggiori per i click nelle campagne di pay-per-click su Facebook si hanno per il settore sanitario, seguito da quello di Internet, delle Telecomunicazioni e dei servizi finanziari. Quasi sicuramente dovuto al fatto che i prodotti non sono dei “beni banali” ed hanno una più difficile propensione ad ottenere interazioni ed essere acquistati via Facebook (esempio per i prodotti farmaceutici forse tenderemmo a rivolgerci prima ad un medico nell’offline). I settori che costano meno in termini di clicks sono quello dei viaggi e degli e-commerce, motivabile anche col fatto che questi sono due tra i settori che prosperano di più a livello di vendite online e con i quali gli utenti hanno più confidenza.

Ecco di seguito tutta l’infografica dettagliata!

marketing_su_facebook

Co-founder dell'agenzia, laureato in Marketing e Comunicazione d'azienda, ha fatto dei Motori di Ricerca e dei Social Media la sua passione. Esperto di Content Marketing e autore del libro "Gestisci Blog, Social e SEO con il Content Marketing" si occupa di sviluppare strategie digitali finalizzate alla crescita di visibilità e fatturati di grandi aziende e Pmi.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

  • Articolo Interessante grazie mille, oggi facebook è la piattaforma da prendere davvero in considerazione per una pubblicità per espandere la propria attività.

    • Esattamente! 🙂 Se avete bisogno di una mano, ci siamo noi!

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail