Strategie

Come creare una Landing Page efficace con i consigli di Luca Orlandini

Il tema della persuasione online è molto affascinante perché non solo permette di studiare il comportamento degli utenti online sottoposti ad un set di contenuti, ma permette anche di costruire una metodologia efficace che può produrre risultati inaspettati. Un ambito strettamente legato con il tema della persuasività è quello legato alle Landing Page.

Cos’è una Landing Page?

Per chi non lo sapesse, una Landing Page genericamente può esser definita come una pagina Web che nasce con lo scopo di trasformare un semplice visitatore che, potenzialmente ha fatto click su una call to action esterna, in un lead, un contatto di valore e altamente profilato.

Oggi per capire meglio come affrontare il tema Landing Page abbiamo chiesto il supporto di Luca Orlandini, grande stratega delle Landing Page, uno sperimentatore che, con impegno ed esperienza, ha maturato un bel po’ di conoscenza che ha trasferito a tutti noi nel suo libro “Landing Page Efficace” che ho avuto modo di leggere ed apprezzare.

Abbiamo scelto delle domande puntigliose, per andare a fondo sul tema Landing Page. Ne vogliamo sapere di più!

Benvenuto nello spazio interviste di Web in Fermento Luca!

Ciao MariaPia e grazie per questa opportunità, seguo da molto tempo Web in Fermento ed è un piacere essere qui! 🙂

1. Quali sono gli elementi essenziali che non devono mai mancare in una Landing Page efficace?

  1. Attirare l’attenzione, gestirla al meglio, suscitare interesse.
  2. Creare fiducia, stimolare il desiderio, motivare all’azione immediata.

Sono queste le azioni che una Landing Page deve svolgere per poter convincere l’utente che siamo la risorsa giusta per risolvere il suo problema o appagare il suo bisogno.

É solo passando da queste 6 fasi che possiamo creare una relazione in cui l’utente è disposto a prestarci progressivamente sempre più attenzione, fino al momento in cui si sente tanto sicuro da contattarci (o acquistare).

2. Puoi suggerirci una classifica di come questi elementi debbano esser presentati al lettore?

Cavolo, ho già risposto! 😀
Scherzi a parte, l’ordine è quello presentato nella risposta precedente, ma c’è una classifica di importanza che prescinde questo ordine.

Tra tutte le azioni fondamentali nominate, due sono particolarmente importanti e meritano tutta la nostra attenzione: ottenere attenzione e creare fiducia.

Il motivo è facilmente intuibile: per poter accettare la nostra offerta gli utenti devono innanzitutto notarla nell’overflow informativo che viviamo ogni giorno e, successivamente, devono avere delle prove che quello che diciamo è vero.

Ted Bates, chiamato a creare la Unique Selling Proposition della pasta dentifricia Colgate, spese oltre 300.000$ in studi e test di laboratorio che dimostrassero effettivamente che la pasta dentifricia mantenesse le promesse della USP.

Il pubblicitario SAPEVA GIÁ che il prodotto funzionava, ma aveva bisogno di una prova da portare ai consumatori.

Oggi è difficile che una piccola e media impresa possa permettersi investimenti di questo tipo ma può invece sfruttare un meccanismo molto più economico e, per certi versi, perfino più persuasivo: le testimonianze dei clienti soddisfatti.

Le referenze, oggi, sono l’unico elemento veramente importante, l’unica voce che, quando presente, prevarica le informazioni tecniche e di prodotto e la prima più ricercata dai clienti.

E’ per questo motivo che 3 capitoli su 9 nel libro vertono su tecniche per creare soddisfazione nel cliente finale, chiedere referenze e poi pubblicarle nel modo più efficace possibile.

3. Quali sono gli errori più comuni che si possono fare creando una Landing Page senza aver prima studiato?

Una delle trappole più pericolose in cui si può cadere è quella di pensare che sviluppare una comunicazione efficace oggi sia un lavoro accessibile da chiunque.

Rispetto a molti anni fa è sicuramente più facile dal punto di vista tecnico, ma questo espone le persone al rischio di pensare che per ottenere risultati non serva studio ed esperienza.

Per essere sinceri è possibile ottenere risultati anche SENZA marketing:

  • in alcuni casi, ad esempio, l’offerta è talmente sensazionale da motivare gli utenti a convertire anche se la comunicazione è scarsa;
  • in altri casi, invece, è il problema degli utenti ad essere talmente urgente da motivarli comunque ad una soluzione, purché la soluzione sia rapida.

Mi è capitato, ad esempio, di un consulente che aiutava i centri scommesse nell’apertura. Le sue provvigioni erano pagate dai concessionari e quindi – nonostante fosse nel suo interesse creare un locale che funzionava bene – il suo lavoro era totalmente gratis per il titolare del centro (le commissioni ai concessionari le paghi comunque, in percentuale sul raccolto).

Immagina invece un dentista che è aperto fino alle 24. Se alle 22 hai mal di denti e trovi il suo annuncio probabilmente andrai in studio a farti curare INDIPENDENTEMENTE dalla qualità della pagina.

Certo, anche in questi casi i contatti devono essere ben visibili e l’offerta deve essere chiara ma l’impatto di una Landing Page in casi come questi è molto minore rispetto a normali condizioni di mercato.

Tolte queste piccole eccezioni, in una situazione di mercato in cui ci sono diverse aziende che offrono servizi simili, la comunicazione svolge invece un ruolo di primo piano: è possibile ottenere risultati ma probabilmente sarà più complicato andare a break even o i risultati (essendo dati dal caso) potrebbero essere saltuari e discontinui nel tempo.

Indipendentemente dalla qualità del tuo prodotto o servizio, comunicare in modo efficace è fondamentale, e la pagina di destinazione degli annunci (la Landing Page, appunto) rappresenta spesso il collo di bottiglia di qualsiasi strategia di marketing.

La cosa davvero contro-intuitiva è che realizzare una Landing Page efficace non presuppone conoscenze tecniche di programmazione; contrariamente a quanto si possa pensare gli elementi più che determinano il risultato di una pagina sono le informazioni e l’ordine in cui sono disposte.

Per realizzare una Landing Page efficace (come insegno nel corso intensivo o nel sito di supporto al libro) basta un foglio di carta e una penna. Il risultato si può passare poi ad un programmatore che trasformi tutto in HTML e CSS.

Oggi trovare un programmatore è molto più facile che trovare fogli con scritte le cose giuste. 🙂

Che tu sia quindi un consulente o un imprenditore non hai davvero scuse per risparmiarti lo studio di quelle pratiche che possono trasformare la tua offerta da indifferenziata ad invincibile.

4. Quali aspetti professionali dovrebbe approfondire chi si vuole specializzare nello studio dell’efficacia delle Landing Page?

Se dovessi assumere qualcuno sceglierei una persona con spiccata sensibilità che possa entrare in empatia con i potenziali clienti. Devi letteralmente uscire dai tuoi abiti ed indossare quelli del cliente, solo così puoi creare la risposta migliore alla sua domanda.

Un metodo corretto (come OggiVinciTu, ad esempio) aiuta in questo processo perché ti dice cosa fare in ogni momento per evitare di sbagliare o di omettere sezioni importanti.

Dal mio punto di vista posso dirti che, nel fare Landing Page, sfrutto TUTTO il mio percorso lavorativo ed extra lavorativo: grazie alla sensibilità al colore e alle forme sviluppata in vent’anni di graffiti posso capire cosa va in una pagina a colpo d’occhio e la pagina viene montata su Joomla e WordPress (due CMS che utilizzo da molti anni).

Se dovessi dirti cosa su quali libri ho trascorso più tempo direi senza dubbio psicologia cognitiva e Copywriting, ma in realtà serve tutto: dallo studio delle Buyer Personas alla User Experience, non puoi mai smettere di studiare perché quando nuove informazioni entrano nel cervello possono poi essere utilizzate in modo creativo anche al di fuori del loro contesto originale.

5. Sappiamo che le Landing Page sono un mix di grafica/design visuale, marketing e psicologia/elementi di persuasione. Quanta importanza ricoprono gli elementi in percentuale secondo te?

Direi che gli elementi più importanti sono:

  • Capire gli utenti e i loro percorsi di acquisto
  • Strategia di offerta e copywriting efficace
  • Grafica web professionale e autorevole
  • Strumenti di controllo che ti permettono di monitorare i risultati

Sinceramente non saprei darti un peso, ma posso dirti che la grafica web è un elemento – per quanto importante – tra i più sopravvalutati.

6. Puoi suggerire degli esempi di Landing Page che per te rappresentano il non plus ulta dell’efficacia?

Più lavori nella Lead Generation e più capisci che le opinioni sono inutili e i numeri sono utili solo per vendere corsi: contano solo i risultati in relazione agli obiettivi che si vogliono ottenere e il rapporto che si riesce a creare con gli utenti.

Se si creano buoni rapporti il lavoro svolto dal processo di vendita (e dalla Landing Page che ne è al centro) sarà stato efficace.

Se naturalmente vuoi curiosare in qualcosa in cui mi impegno tanto puoi ovviamente trovare i miei ultimi studi applicati nei miei siti web:

Questi due siti web sono l’espressione massima del mio livello di sviluppo attuale ma attenzione, devi considerarli come abiti cuciti su misura per me, non come qualcosa di valido in senso assoluto.

Per altri consulenti potrebbero non funzionare, contenere errori strategici o addirittura essere inefficaci, per questo non ha mai senso copiare senza capire.


Grazie mille Luca per questo tuo prezioso contributo che, crediamo, possa esser uno sprono per molti a continuare ed approfondire la disciplina correlata alla corretta progettazione di Landing Page efficaci.

Co-founder dell'agenzia, si occupa di sviluppare strategie Social e di Link Building intervenendo nell'ideazione, scelta e creazione dei contenuti nonché sviluppo dell'interfaccia comunicativa dei contenuti. In ambito design è occupata nello sviluppo di siti web, dalla radice all'interfaccia, e nella realizzazione di contenuti che siano più efficaci per comunicare in rete: infografiche, grafiche specifiche per i Social, User Interface per siti e landing page.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail