Social Media Marketing

I post Social degli influencer guidano gli acquisti delle donne

Che le donne avessero una sensibilità in più è più che risaputo, che riescano meglio nel lavoro anche, ma che fossero anche le più “intelligenti” a valutare l’influenza di valore sui Social proprio non lo immaginavamo. Eppure è così: donne ed influencer sono un connubio di business vincente.

Come mai?

Le donne riescono, proprio per loro natura, ad avere un sesto senso nel riconoscere le “trappole commerciali” celate da sorrisi e bocche a papera, ma riescono soprattutto a idealizzare quel rapporto più “umano”, che sui social manca.

Rapporto che diventa abbastanza stretto con gli influencer, veri idoli dei consigli, in ogni nicchia settore. Influencer diventa dettame di moda, precursore nell’uso di prodotti, sinonimo di qualità e di lussurioso, per questo è interessante anche riuscire a capire dove porta questo legame virtuale – influencer-follower – che si viene a creare dal punto di vista più interessante, quello della conversione.

Una ricerca di Blogloving, piattaforma specializzata nel mettere in contatto consumatori ed influencer, ha concentrato la sua attenzione sulle iscritte di sesso femminile di tutto il mondo, 20.000 per la precisione, con l’obiettivo di capire le loro reazioni ai post degli influencer e quali sono le caratteristiche di questi post che li rendono così vincenti.

Innanzitutto partiamo dalle motivazioni che spingono un utente a seguire un influencer. Sono tre e sono legate a queste motivazioni:
– seguono gli influencer perché si ha una nicchia di riferimento e si segue dunque quella specifica nicchia (63%);
per ottenere ispirazione e buoni consigli. Quelli che possono esser applicati nella vita reale (62%);
per ottenere promozioni o omaggi (15%).

Il post che vince

Poi è stata osservata la tipologia di post che più ha successo. Come si può ben immaginare, uno dei punti focali che rende un post vincente è l’autenticità.

Un post per esser apprezzato, deve possedere quelle caratteristiche di naturalezza – quella non studiata a tavolino – esser di qualità e evocare sensazioni.

Solo se c’è la presenza di queste caratteristiche il post è ritenuto meritevole di interazione, quindi viene likato, retwittato, ecc.. ma soprattutto valorizza il prodotto mostrato e lo rende appetibile, portando le follower addirittura ad un azione di acquisto. Questo è confermato dalle intervistate nel 60% dei casi, e solitamente è stato riscontrato un maggior successo sui canali Instagram, Facebook e Pinterest.

Altro elemento fondamentale è la piattaforma. Sembra che per le donne i post abbiano una influenza maggiore sulle decisioni di acquisto se essi vengono postati su determinati canali.

bloglovin_fb_instagram_engagement

I canali più gettonati

I Social “donna” possiamo facilmente identificarli: Pinterest, Instagram… forse anche Facebook.

In effetti la ricerca conferma proprio questo, i canali più gettonati per le donne, quelli dove seguire gli influencer ed interagire con essi, nel 63% dei casi, sono Facebook, al primo posto, e Instagram.

Ma non sono solo loro! Sorprendentemente al terzo posto troviamo Pinterest, con ben il 31%; canale che forse in Italia ha meno appeal, ma che globalmente pare contribuire a rendere il lavoro degli influencer di maggior successo, generando ritorni per i brand che scelgono di affidarsi a coloro che lo usano. Solo in ultima posizione troviamo Snapchat con solo l’8%.

bloglovin_engagement_canali

Infine ci sono alcuni elementi che proprio allontanano le donne dal follow, ma soprattuto dal farsi coinvolgere nei messaggi promossi, è la presenza di status troppo promozionali, ed esplicitamente commerciali, ma anche la presenza di hashtag commerciali.

Buone notizie insomma nel mondo degli influencer. Quello naturale e che fa il suo lavoro senza ambire esclusivamente al guadagno, sembra quello che poi rende di più anche dal punto di vista pratico/business.

Brand siete avvisati, le donne sono in ascolto e la scelta degli influencer deve esser sempre più accurata!

Co-founder dell'agenzia, si occupa di sviluppare strategie Social e di Link Building intervenendo nell'ideazione, scelta e creazione dei contenuti nonché sviluppo dell'interfaccia comunicativa dei contenuti. In ambito design è occupata nello sviluppo di siti web, dalla radice all'interfaccia, e nella realizzazione di contenuti che siano più efficaci per comunicare in rete: infografiche, grafiche specifiche per i Social, User Interface per siti e landing page.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail