SEO

Lo Stato dell’Inbound Marketing 2014 [Ricerca]

Come ogni anno, anche quest’anno Hubspot ha rilasciato i dati sulla ricerca relativo allo Stato dell’Inbound Marketing, interessante per comprendere un fenomeno a noi molto caro e nel quale crediamo, che siamo certi essere uno dei più redditizi tra tutte le strategie di web marketing.

Ma cosa si intende realmente per Inbound Marketing?
Secondo Hubspot che coniò il termine nel 2006, Inbound Marketing è la metodologia che si focalizza sulla creazione di contenuti di qualità che attirano gli utenti sulle pagine di un sito aziendale e sui suoi prodotti.
Questa definizione sembrerebbe identica a quella di Content Marketing, ma in realtà parlare di Inbound vuol dire anche avere una visione più ampia del concetto, perché nell’Inbound rientrano tutte le azioni svolte online (social media, blog, mail marketing, ecc.) e offline da un brand che possono portare ripercussioni organiche (e non a pagamento quindi) sulla visibilità di un brand.
Oltre ai contenuti quindi, pensiamo anche a una serie di strategie come l’organizzazione di eventi, un concorso a premi, o la raccolta di fondi per un’iniziativa benefica.

E’ interessante notare come spesso si tenda a pensare all’Inbound Marketing come alla creazione di contenuti e come sia più semplice parlare di Content che di Inbound.

inbound marketing

Anche se spesso l’utilizzo dei termini porta a confusione, i marketer sono d’accordo nel ritenere che il Content Marketing è una parte soltanto dell’ Inbound Marketing

relationship

Il report redatto da Hubspot ogni anno è interessante. Ecco quali sono i punti chiave che emergono.

L’Inbound Marketing produce ROI e il ROI sblocca altro budget

I marketer attivi in campagne di Inbound Marketing hanno notato come, misurando i risultati delle proprie attività, i ritorni sull’investimento sono di molto superiori rispetto all’anno precedente. Soltanto una piccolissima percentuale afferma che i ritorni sono più bassi rispetto all’anno precedente e meno del 15% afferma che sono sullo stesso livello.

Il dato positivo è che i marketer tendono ad aumentare l’investimento in Inbound Marketing grazie ai ritorno positivi generati l’anno precedente e questo risulta essere il fattore più determinante nella scelta di aumento del budget.

influence

Il blogging è l’attività più importante per chi investe in Inbound Marketing con ritorni positivi

Andando ad analizzare le risposte dei marketer che ritengono di generare ritorni positivi da attività di Inbound Marketing, viene fuori che coloro che hanno dato una priorità ad attività di blogging hanno 13 volte in più probabilità di generare un ritorno sull’investimento positivo.

impact

chernov-top-inbound-marketing-projects-hubspot-survey

Le web marketing agency stanno guidando il successo delle strategie di Inbound Marketing

Nonostante sempre più aziende, internamente, adottino la pratica di Inbound Marketing, sono ancora le agenzie a riscuotere maggior successo nel raggiungimento di leads con queste strategie. Potremmo motivare questa informazione col fatto che spesso Inbound Marketing di successo è anche sinonimo di creatività e la capacità di sviluppo di idee eccellenti è spesso una prerogativa dei creativi e non può essere affidata al caso e all’improvvisazione.

agencies

L’Inbound Marketing è sempre più importante

Basta infatti vedere il grafico seguente come mostra la presa di coscienza, da parte dei marketer, dell’importanza dell’inbound rispetto all’outbound. Consideriamo, infatti, che è inbound rappresentano tutte le azioni in grado di calamitare l’utente, attirato da un contenuto o iniziativa, a scoprire l’azienda e i suoi servizi, mentre nell’outbound rientrano le strategie attraverso cui si spinge l’utente verso un prodotto o servizio.

lead source

Poca differenza nell’adozione dell’Inbound Marketing tra Nord America e Europa

Solitamente si pensa che in America siano sempre precursori in fatto di adozione di nuove strategie. Tuttavia l’indagine mostra differenze minimali tra l’adozione in Nord America e quella in Europa. Devo però ammettere, purtroppo, che qui in Italia mi sembra si sia ancora un po’ indietro.

adozione

Anche quest’anno scopriamo come investire nei contenuti e nelle azioni social è la strada giusta per riuscire ad ottenere il massimo dei risultati attraverso il canale web. Dunque destinare una porzione del budget promozionale per l’inbound è la scelta migliore da intraprendere.

Potete leggere tutto il rapporto scaricandolo da qui

Co-founder dell'agenzia, laureato in Marketing e Comunicazione d'azienda, ha fatto dei Motori di Ricerca e dei Social Media la sua passione. Esperto di Content Marketing e autore del libro "Gestisci Blog, Social e SEO con il Content Marketing" si occupa di sviluppare strategie digitali finalizzate alla crescita di visibilità e fatturati di grandi aziende e Pmi.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail