social media, Social Media Marketing

Google Plus e Facebook: funzionalita’ a confronto in una infografica

In questi giorni uno degli argomenti più discussi, soprattutto tra gli operatori del web, è la crescita di Google Plus, in termini di utenti. Crescita che si è rivelata essere inaspettata al punto da mettere in dubbio la (futura?) leadership di Facebook tra i social network più utilizzati. Io le mie prime considerazioni le ho date già il primo giorno di prova di Google Plus, dopo poche ore di utilizzo e restano ancora quelle a distanza di giorni. Vedo molto entusiasmo sul prodotto di Mountain View, prodotto che in molti aspettavano soprattutto dopo gli esperimenti falliti in ambito social di Wave e Buzz. Questo Google Plus, a differenza dei predecessori, sembra funzionare. Sembra piacere. Sembra avere un seguito e sembra che creerà una scia nella storia dei prodotti web. Tutte queste cose positive di successo avvengono semplicemente perché si è copiati Facebook! Certo, ci sono le tante differenze, ma l’idea alla base del funzionamento è la stessa: un social network che aspira a diventare un social network di massa.

SingleGrain pubblica un’infografica che mette in luce le principali differenze tra Facebook e Google Plus, sia in termine di funzionalità, sia per quanto riguarda i numeri di utilizzo.
Suddividendo le funzionalità dei 2 social network nelle sezioni “gestione dei contatti”, “chat” e “impostazioni della privacy”, possiamo vedere come in Facebook la suddivisione di gruppi di amici e possibile con la creazione delle “liste”, che è un processo meno immediato rispetto a Plus ed è più difficile condividere specifici status update con specifici utenti. Contrariamente, Google Plus permette la gestione dei contatti, targetizzando gruppi con la semplice funzione di Drag&drop creata in html5, si può scegliere quali informazioni dei propri contatti mostrare nei risultati di ricerca ed è più semplice condividere informazioni soltanto con specifici utenti. Quindi, da questo aspetto un +1 a Google Plus!

Per quanto riguarda la chat, Facebook è fornito di protocollo Jabber o XMPP utilizzato per creare applicazioni chat per mobile, mentre Google Plus, con Hangout, permette di creare delle videochat (videoritrovi) fino a 10 persone, caratterizzata dal fatto che il focus della cam va sull’utente che sta parlando in un dato momento. Applicazione supportata da windows, mac e linux.

Nelle “impostazioni della privacy”, Facebook non da la possibilità di inviare status update a specifiche liste (semmai è possibile oscurare gli status update a determinati utenti) ma permette di condividere aggiornamenti e contenuti con amici, amici di amici o con tutti gli utenti. E’ inoltre possibile scegliere a quali utenti mostrarsi online e a quali no. Con Google Plus è invece possibile scegliere come far apparire il proprio profilo agli utenti all’interno delle cerchie. Permette di specificare a quali utenti vogliamo far vedere i nostri dati, ma, a differenza di Facebook, è possibile essere online o offline nella chat solo per tutti gli utenti.

Vi lascio l’infografica dove in fondo, riporta anche i numeri rispettivi di crescita e diffusione dei 2 social network, che si commentano da soli 😉

Co-founder dell'agenzia, laureato in Marketing e Comunicazione d'azienda, ha fatto dei Motori di Ricerca e dei Social Media la sua passione. Esperto di Content Marketing e autore del libro "Gestisci Blog, Social e SEO con il Content Marketing" si occupa di sviluppare strategie digitali finalizzate alla crescita di visibilità e fatturati di grandi aziende e Pmi.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail