Social Media Marketing

Vuoi visibilita’ su Facebook? Comunica con i video! Arrivano le metriche video [NEWS]

E’ di oggi la notizia che Facebook presto aggiornerà le statistiche della pagina aggiungendo una serie di metriche relative alle performance dei video pubblicati sulla pagina.
Che Facebook stesse spingendo gli amministratori di pagine sull’uso dei video era una cosa già nota da qualche mese, soprattutto dopo l’ultima analisi a seguito del forte calo di visibilità organico delle fan page fatta da EdgeRank Checker che aveva decretato il contenuto video, essere quello con maggiore portata organica rispetto a status update (che erano in calo), links e immagini e per il lancio degli auto-play dei video nel newsfeed.

Content-Type-Reach-Change-Jan2014-1024x915

A conferma di tutto ciò arrivano anche le nuove statistiche video che miglioreranno il livello di dati oggi a disposizione dell’amministratore, relativo ai video, ovvero soltanto l’indicazione di quanta gente ha visto il contenuto video (sebbene non sia possibile sapere chi ha effettivamente cliccato sul tasto play del video).
851537_231645577030993_62092673_n
Le nuove statistiche sui video, presto disponibili per tutti gli amministratori di pagina, comprenderanno invece:

  • visualizzazioni del video
  • visualizzazioni uniche del video
  • durata media della visualizzazione del video
  • la percentuale di tempo che si riesce a trattenere l’utente sul video

Facebook mostrerà sia le visualizzazioni del video ma anche il numero reale di utenti che ha guardato il video.

La distinzione principale sarà tra “video views” e “video plays“. La prima metrica conterà gli utenti che vedono il video per almeno tre secondi in autoplay anche mentre fanno scroll del newsfeed. I video plays invece conteranno i click spontanei dell’utente su un video per riprodurlo.

851573_651893161549294_1020713949_n

Il grafico “audience retention” mostrerà il livello di apprezzamento del video a seconda di un determinato momento. Sarà possibile capire quindi, su quale parte del video si concentra il maggior interesse del pubblico. Metrica che sarà anche possibile visualizzare a livello numerico sapendo dunque quanti utenti hanno visto il video in un determinato punto.

audience retention

10333103_819800578048401_1628125200_n

Chiaramente ogni informazione verrà distinta tra organic e a pagamento, come ormai siamo abituati a vedere se gestiamo campagne di advertising.

Tutte queste statistiche non vi ricordano quelle di YouTube? 😉

Tendenzialmente si potrebbe pensare che la creazione di un contenuto video per Facebook abbia costi esorbitanti, ma non per forza bisogna investire ingenti somme di denaro.

idee di contenuti video per l’azienda su Facebook

Si potrebbero ad esempio realizzare:

  • mini-guide video sull’uso dei propri prodotto
  • video su qualcosa di originale e creativo che è possibile realizzare/fare con i propri prodotti e servizi
  • news che ruotano attorno all’universo di riferimento dell’azienda (un po’ come la rubrica video di web marketing di Giorgio Tave)

In ogni caso, è sempre utile secondo me metterci la faccia 😉

State già prevedendo di realizzare video per voi o i vostri clienti per ridimensionare la strategia editoriale e comunicare con i video?

Co-founder dell'agenzia, laureato in Marketing e Comunicazione d'azienda, ha fatto dei Motori di Ricerca e dei Social Media la sua passione. Esperto di Content Marketing e autore del libro "Gestisci Blog, Social e SEO con il Content Marketing" si occupa di sviluppare strategie digitali finalizzate alla crescita di visibilità e fatturati di grandi aziende e Pmi.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

  • Cosi’ come condividere articoli o foto interessanti pubblicati da altri va bene, ma poi e’ necessario far parlare il marchio con contenuti propri, lo stesso vale per i video. Produrne uno pero’ puo’ costare di piu’ che scrivere un articolo o scattare una foto.

    Sara’ quindi interessante vedere come questo aumento dell’importanza dei video sviluppera’ il mercato di questo tipo contenuti, per esempio come si attrezzeranno le agenzie di content marketing e quali saranno le richieste dei clienti.

    • sicuramente FB non vuole spingere gli utenti a produrre video “artificiosi” ma più che altro motivarli a pubblicare video genuini ed estemporanei. Quindi il concetto rimarrebbe sempre narrare il brand in maniera divertente e spontanea ma attraverso il video.

    • Stefano Guarni

      a me pare che il mercato di questo tipo di contenuti si stia già sviluppando (o si sia già sviluppato) e che facebook non faccia che inseguire il trend, adeguandosi alle necessità commerciali delle aziende ma soprattutto cercando di cavalcare l’onda e di guadagnare da questa tendenza, come ha sempre fatto.
      di base, su internet le aziende tendono a comunicare attraverso video virali più che attraverso i classici video pubblicitari..e facebook è il terreno ideale per la condivisione di questi video “a basso costo” ma ad alto contenuto creativo (vedi la campagna Idi Farmaceutici che è stata molto condivisa e commentata sui social > http://bit.ly/fabbricavirali-cinzia).
      dunque sicuramente il business dei video verrà stimolato da queste nuove funzioni di fb ma sono d’accordo con @marcopanichi:disqus , il concetto forte è proprio quello di narrare il brand in modo spontaneo e divertente producendo video divertenti + che video artificiosi.

      • Ottima osservazione! Aggiungici anche che è un modo in più per monetizzare lo strumento con l’advertising 😉

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail