social media

Come le PMI sanno sfruttare i Social Media per accrescere il proprio business

Parlando per luoghi comuni si potrebbe pensare che il social media (quello fatto bene) sia un’attività destinata a grandi brand o grandi aziende che hanno la possibilità di investire grosse somme di denaro per pagare un esperto che gestisca e si preoccupi di creare dei contenuti sociali in linea con il target di riferimento.

In Italia ci sono alcuni casi esemplari di piccole aziende con modesti investimenti che riescono ad ottenere dei ritorni grazie al selfmade e riescono grazie a budget ridottissimi a garantirsi una presenza online efficace ed efficiente un esempio è, senza andare lontano, il ben noto Pizzicato eco beb o il suo bar Pizzicato.

Linkedin ha rilasciato una interessante ricerca, Priming the Economic Engine, che si è occupata di analizzare il rapporto delle PMI con i social per capire se questa relazione genera dei margini di successo in termini di crescita e ritorni.
Il target di riferimento è quello di 998 PMI ubicate in America e Canada a cui è stato sottoposto il classico questionario di valutazione delle attività svolte attraverso i Social Media.

I dati principali emersi sono che:

  • i social media per le PMI sono utilissimi sia per il business che per la personale crescita professionale;
  • esiste una correlazione tra spesa sui social e maggiori introiti.

I social media per le PMI sono utilissimi sia per il business che per la personale crescita professionale

Dall’indagine è emerso che 4 su 5 PMI utilizzano i social media per il business al fine di promuovere la propria attività e aumentare la sua conoscenza sul territorio. Il 60% degli intervistati, infatti, ha come obiettivo attirare nuovi clienti e, dunque, si individua nei social media la strategia più efficace per aumentare la brand awareness, avere un contatto diretto con il pubblico, vendere i prodotti e acquisire nuovi clienti.

PMI usano i social

L’81% delle aziende, infatti, già utilizza una strategia social mentre solo il 9% non la usa ma ha l’obiettivo di farlo. Si deduce che l’utilizzo dei social media è in crescita come la spesa destinata ad esso rispetto all’anno precedente (occupa il primo posto tra i canali di investimento) e che è il canale sul quale al momento si fa più affidamento dato che ad un investimento maggiore corrisponde un maggior ritorno.

Spesa sui social

In più, 3 su 5 PMI affermano che l’uso dei social aiuta ad aumentare la lead e 2 su 5 utilizzano il canale per restare in contatto con i clienti e assisterli al bisogno. Il 90% inoltre ritiene che siano fondamentali per il branding, per distribuire contenuti generati attraverso strategie di content marketing, per far conoscere l’azienda (89%) e per il passaparola (88%).

Obiettivi di business social PMI

Non solo. Benché si pensi che le PMI non abbiano tanto tempo da dedicare alla propria formazione professionale, i Social Media diventano il canale per eccellenza attraverso il quale il manager della piccola azienda può coltivare la sua formazione personale sia in termini di apprendimento, per imparare ad essere più credibile o osservare quanto già fatto da competitor, sia per acquisire nuove potenziali collaborazioni lavorative, tutto questo avviene quasi nel 50% dei casi.

Imparare dai social PMI

I contenuti da cui si apprende di più sono articoli o news di settore, testimonianze o recensioni di clienti e testimonianze e recensioni di esperti.

Contenuti da cui imparare PMI

Esiste una correlazione tra spesa sui social e maggiori introiti

A maggior spesa è quasi scontato aspettarsi una maggiore resa e pare che da questa indagine sia emerso proprio questo. Sulla base degli investimenti effettuati sui canali social, meno della meta delle PMI (48%) ritene di aver ottenuto un revenue maggiore dall’investimento rispetto agli anni precedenti e il 16% ritiene di aver riconosciuto un significativo aumento degli introiti negli anni e non solo rispetto al precedente.

Quel che è interessante è che una spesa maggiore effettuata sui canali social media è strettamente correlata ad una crescita maggiore questo vuol dire che i canali rendono e bene.

Crescita social

Foto crescita

Una ricerca che evidenzia che l’interesse sui canali social anche per i piccoli c’è ma che comunque, per quanto divertente e giocoso sia utilizzarlo, resta sempre un canale di marketing che oltre all’impegno richiede anche un minimo investimento in tempo e denaro.

Co-founder dell'agenzia, si occupa di sviluppare strategie Social e di Link Building intervenendo nell'ideazione, scelta e creazione dei contenuti nonché sviluppo dell'interfaccia comunicativa dei contenuti. In ambito design è occupata nello sviluppo di siti web, dalla radice all'interfaccia, e nella realizzazione di contenuti che siano più efficaci per comunicare in rete: infografiche, grafiche specifiche per i Social, User Interface per siti e landing page.

Guarda tutti i post di

Area di discussione: dicci la tua!

Grazie per lo share!

Puoi decidere di non perdere neanche un contenuto del nostro blog!

Iscriviti alla nostra newsletter genuina.
Promettiamo solo 2 contenuti a settimana, e solo post! (NO SPAM, NO MAIL PROMOZIONALI)

Inserisci la tua mail